Red Valley Festival, segnalate 105 persone in possesso di droghe e 2 denunce per spaccio

OLBIA. Durante il periodo estivo, dato il conseguente maggior afflusso turistico sul territorio, si intensifica il dispositivo operativo attuato dai Finanzieri del Comando Provinciale di Sassari per prevenire e contrastare i traffici illeciti, in particolare quelli legati allo spaccio di sostanze stupefacenti.
In particolare ad Olbia, dove in occasione del weekend di Ferragosto si è tenuto il mega concerto denominato “Red Valley Festival”, evento musicale che, in quattro giorni, ha visto la partecipazione di decine di migliaia di fan giunti anche dall’estero, le Fiamme Gialle hanno attivato un più incisivo dispositivo di controllo, finalizzato in particolare alla prevenzione ed alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti.

La Guardia di Finanza ha concorso congiuntamente alle altre Forze di Polizia al massiccio dispositivo istituito a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, sotto il coordinamento del Prefetto di Sassari, in particolare con l’impiego della componente specialistica dei Baschi Verdi.
In tale contesto hanno operato anche le unità cinofile antidroga del Gruppo di Olbia, che supportate da altri finanzieri hanno allestito un articolato dispositivo all’ingresso principale dell’evento.
Nelle diverse serate agli eventi hanno assistito circa 70.000 persone, in larga parte giovani e giovanissimi, ma grazie all’impiego dei cani antidroga è stato possibile svolgere controlli serrati, filtrando gli spettatori al varco d’ingresso in modo dinamico.

Rilevanti, in termini numerici, i risultati conseguiti: 105 soggetti sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti e quindi segnalati alla competente autorità prefettizia. Due persone sono state trovate in possesso di quantitativi superiori ai limiti consentiti e già frazionati in dosi, e quindi sono state denunciate a piede libero per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Durante le operazioni è stato operato il sequestro di stupefacenti eterogenei per qualità e quantità, dalla marijuana, detenuta in infiorescenze o in sigarette preconfezionate, ma anche hashish, cocaina, già suddivisa in dosi ed ecstasy. Contestualmente all’attività antidroga, le Fiamme Gialle hanno anche istituito appositi servizi di prevenzione e repressione del fenomeno della contraffazione e della tutela dei marchi, con la predisposizione di pattuglie di militari operanti nelle aree perimetrali dell’Olbia Arena.
 Tale attività ha consentito di individuare un soggetto che cercava di vendere merce contraffatta contenente marchi registrati riferibili ad alcuni degli artisti che si sono esibiti.

Le operazioni di servizio sopra descritte costituiscono, ancora una volta, una chiara testimonianza del costante impegno profuso dal Corpo a tutela della sicurezza, della salute pubblica, nonché del corretto presidio dell’economia legale.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione