Il concerto di Elisa domani a Olbia: grande musica, ma anche impegno sociale e ambientale

di Davide Mosca
OLBIA. Grande attesa per l'arrivo di Elisa domani a Olbia. Un evento che chiude la grande stagione di concerti sul territorio che ha visto solo pochi giorni fa il successo incredibile del Red Valley Festival. Una kermesse musicale senza precedenti in Sardegna che ha registrato 20mila presenze al giorno nelle tre giornate in programma con artisti del calibro di Salmo, Max Pezzali, Fabri Fibra, Pinguini Tattici Nucleari, Blanco e tanti altri. L'esibizione di domani, però, avrà un'altra dimensione con 5mila posti a disposizione, un contesto più intimo voluto dall'artista in linea con la filosofia alla base del suo tour. Tanta musica, quella magnifica di questa artista che è sicuramente riconosciuta come una delle migliori cantanti italiane, ma anche impegno sociale e ambientale.

Tutti i dettagli dell'evento sono stati illustrati dall'organizzatore Luca Usai e dall'assessore al turismo del comune di Olbia nel corso di una conferenza stampa nel giardino di via Dante alla presenza di alcuni rappresentanti della giunta comunale con l'assessore all'ambiente Antonella Sciola, all'Urbanistica Bastianino Monni, allo sport Elena Casu e al bilancio Alessandro Fiorentino. «Il concerto di Elisa - ha spiegato Balata - è un evento che abbiamo fortemente voluto e programmarlo subito dopo il Red Valley ci permette di fare alcuni ragionamenti sul futuro. Siamo alla fine dell'estate e Olbia è ancora invasa dai turisti, questo concerto  potrà far capire il potenziale che quest'area è in grado di generare. Non a caso saranno presenti anche diversi tour manager che arriveranno qui per valutare l'Olbia Arena e programmare insieme la stagione dei concerti per il 2023. Ricordiamo poi che non sono finiti i grandi eventi, perché tra poco sarò il turno del mondiale di moto d'acqua che porterà migliaia di persone al molo Brin e poi un'altra iniziativa per noi molto importante e che si chiama Vita da aMare dedicata alle associazioni che assistono le persone con disabilità e che propone attività in mare e uscite in barche a vela con la collaborazione di Angelo Usai e la sua attività “Boomerang”. Una manifestazione che ci rende orgogliosi e quest'anno vedrà l'avvio domani proprio con la partecipazione di questi ragazzi anche al concerto di Elisa con l'artista che si è resa subito disponibile per offrire un'area dedicata sotto il palco. E' nelle nostre intenzioni poi far partecipare i ragazzi alla Regata dei legionari in programma a Porto Rotondo».

Ci sono state, poi, in corrispondenza con l'evento di Elisa ben due raccolte straordinarie di sangue che hanno visto il coinvolgimento di residenti e turisti. Anche in questo caso impegno in prima linea della cantante che aveva messo a disposizione per i donatori cento biglietti gratuiti per il concerto. Domani mattina sarà possibile ancora donare al centro trasfusionale dell'ospedale Giovanni Paolo II. «Questo progetto - ha commentato l'organizzatore Luca Usai - è importante perché orientato alla sostenibilità ambientale con un villaggio realizzato per diffondere campagne di sensibilizzazione e poi per lo standing di questa artista che chiude in bellezze questa stagione spostando sempre più in là il cartellone degli eventi». L'appuntamento è dunque per domani sera, cancelli aperti alle 19 dell'Olbia Arena e inizio spettacolo previsto per le 21.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica