Olbia, minorenne sorpreso a giocare con le slot machine di un bar: pesanti sanzioni per il gestore

OLBIA. Nei giorni scorsi si è concluso un piano coordinato di interventi a contrasto del gioco illegale e irregolare finalizzato ad assicurare un costante ed efficace presidio di legalità nello specifico settore.  La campagna di controlli svolta dai militari del Comando Provinciale di Sassari per accertare l'osservanza della normativa vigente ha riguardato gestori di sale gioco e titolari di attività commerciali dotate di apparecchi da divertimento e intrattenimento.
Nel corso dei controlli svolti ad Olbia, all'interno di un bar vicino ad un istituto scolastico e per questo molto frequentato da giovani, i Baschi Verdi hanno sorpreso un minorenne che giocava alle slot machine, condotta vietata dalla legge con particolare severità.

È infatti obbligatorio, per i gestori dei locali che offrono servizi di gioco, accertare l'età degli avventori impedendo ai minori l'utilizzo di apparecchi che offrono vincite in denaro e l'accesso alle aree dedicate al gioco.
Il titolare del bar dovrà pagare la sanzione amministrativa elevata dai finanzieri per un importo che va da 5 a 20 mila euro, oltre a dover tenere chiuso l'esercizio per un periodo minimo di 10 giorni. Tale ultima sanzione accessoria sarà irrogata dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, che potrà estendere la chiusura del locale fino a 30 giorni.
Nel settore del gioco pubblico, la Guardia di Finanza tutela i giocatori da proposte di gioco illegali, insicure e prive di alcuna garanzia, salvaguardando le fasce più deboli, prime fra tutte i minori.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA