Assolti con formula piena il giudice Cristiano e l'imprenditore olbiese Manuel Spano

OLBIA. Sono stati assolti con formula piena dalla Corte D'Appello di Roma. Il giudice Vincenzo Cristiano e l'imprenditore olbiese, Manuel Spano sono stati prosciolti dalle accuse mosse nell'ambito di un'inchiesta del 2016 che li vedeva coinvolti. La procura di Roma aveva ipotizzato un reato di corruzione in atti giudiziari: uno scambio di favori in cambio di agevolazioni in alcuni procedimenti penali. A quel punto il giudice per le indagini preliminari di Roma aveva disposto l'arresto per tre persone e tra questi Cristiano e Spano. Oggi la sentenza di secondo grado ha ribaltato quella di primo grado del 2018 che li aveva condannati rispettivamente a cinque anni e quattro anni e otto mesi. Grande soddisfazione degli avvocati difensori, Giovanni Azzena e Antonello Desini, che hanno viste accolte tutte le richieste presentate nella difesa degli assistiti.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA