La Gallura celebra i campioni del windsurf per una stagione 2022 straordinaria

di Davide Mosca
OLBIA. Il loro sogno è quello di arrivare primi. Di vincere le competizioni e diventare un giorno dei veri campioni di questo sport. Come Jacopo Testa, milanese, ma ormai sardo d'adozione che quest'anno ha conquistato per la seconda volta il titolo di campione europeo di windsurf nella disciplina freestyle e che ha combattuto una finalissima del campionato mondiale nelle acque gelide di Sylt in Germania arrivando ad un soffio dal titolo mondiale PWA e conquistando comunque quello di vice campione del mondo. Come loro Testa vive e si allena nelle acque della Gallura e oggi è una giornata speciale perché si festeggiano i risultati di una stagione agonistica che ha regalato tante soddisfazioni.

Nella sala consiliare del comune di Palau sono schierati in prima fila i ragazzi, giovani windsurfisti dello Sporting Club Sardina di Porto Pollo/Palau e Club Nautico di Arzachena, che sono dei veri e propri campioncini delle loro categorie e ascoltano incuriositi e affascinati  le parole del loro idolo. Testa che oggi è qui per rendere loro il giusto onore e per ritirare un riconoscimento che il comune e i circoli del territorio gli hanno voluto conferire per i suoi risultati ha voluto così ringraziare i ragazzi: «Sono molto orgoglioso di quello che fate ed è bellissimo vedere questo gruppo di ragazzi uniti fare windsurf e prepararsi per le competizioni con questi risultati. Quindi andate avanti perché il windsurf è lo sport più bello del mondo».

Presente all'evento il capo gruppo di maggioranza del consiglio comunale Claudio Cudoni che ha voluto a nome dell'amministrazione fare i complimenti ai giovani atleti e Francesca Alvisa istruttrice federale, coach dei ragazzi e vera artefice di questi successi che ha dichiarato: «Per me quest'anno voleva essere un saluto a questa attività perché inizio ad essere stanca dopo tanti anni, i mille impegni con l'insegnamento a scuola, il lavoro in mare come allenatrice.  Questo voleva essere un saluto, ma amo troppo questo ambiente per lasciarlo e quindi mi vedere ancora qui. Ci tenevo a fare un augurio speciale a chi quest'anno si è contraddistinto e a chi ha fatto del proprio meglio e non mi spavento se qualcuno di voi mi dice che vuole smettere, perché tanto il windsurf è una malattia, è dentro di voi e anche se decidete di fare altri sport come giocare a pallone o altro, poi sono sicura che ritornerete. Perché se siete qui è perché vi piace l'acqua, vi piace andare veloci,  vi piacciono le emozioni forti che solo il mare vi può dare. Qui oggi ci sono persone che vi guardano con ammirazione e sono contenti di vedere persone che già da così piccole amano questo sport. Grazie poi a Claudio Cudoni in rappresentanza del comune di Palau per il suo supporto, a Luca Pirina che è il nostro allenatore, a Mattia Romano per il suo impegno e dedizione e anche a Dennis Porcu che a breve prenderà il brevetto di istruttore e proseguirà insieme a noi questo percorso che sta portando tanti risultati per i nostri club e per il windsurf gallurese e sardo».


E i risultati dei ragazzi parlano per loro. La lista di trionfi è lunga, ma vale la pena scorrerla per capire di cosa stiamo parlando e della portata delle imprese di questi giovani. A partire da quelle degli iscritti allo Sporting Club Porto Pollo. Gloria Venuti seconda alla coppa nazionale presidente Fiv e terza al campionato regionale Kids ch4, Camilla Orecchioni prima al campionato sardo Kids. Matteo Albanese vice campione sardo ch3, Lorenzo Orecchioni quinto all'europeo e campione sarò under 13. Martina Capoferri campionessa sarda under 15, Annaurora Culeddu vice campionessa sarda under 17, Lorenzo Venuti terzo al campionato regionale, Manuel Cillano campione regionale, terzo al campionato di coppa Italia e ottavo ai campionati del mondo a Cipro categoria Plus, Roberta Piras vice campionessa mondiale categoria windsurfer a Mondello 2022 e Jacopo testa vice campione mondiale freestyle e campione europeo freestyle. Senza dimenticare gli incredibili traguardi degli atleti del Club Nautico di Arzachena, Kristian Porcu, vice campione sardo, bronzo campionato italiano, sesto mondiali u15, Martina Dettori vicecampionessa sarda, Alessandra Porcu, terza al campionato sardo ch3. Da evidenziare infine l'ottima prestazione di Nicola Campus del Circolo Nautico di Olbia quinto ai mondiali windsurfer.

 La Gallura si conferma così un vivaio di giovani promesse e campioni di questo sport. Ed è uno spettacolo vederli in azione nel percorso a boe tra Palau e La Maddalena nella stessa giornata, confrontarsi in una sessione di allenamento che viene presa con la stessa carica agonistica di un campionato del mondo. Basta passare da queste parti per capire che il windsurf non solo è in piena salute, ma che il futuro di questo meraviglioso sport è in buone mani.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica