Serena Brancale tra le protagoniste del Time in Jazz 2023

OLBIA. Prosegue con un'artista femminile lo svelamento dei protagonisti della trentaseiesima edizione di Time in Jazz, in programma dall'8 al 16 agosto tra Berchidda (Ss) e gli altri quindici centri e località del nord Sardegna coinvolti quest'anno: è Serena Brancale ad aggiungere il suo nome a quelli già annunciati (Eivind Aarset col suo quartetto, Roberto Ottaviano in duo con Rob Luft, il cast del progetto "Good Old Boys Grand Orchestra", ovvero Colle der Fomento, Kaos e Dj Craim, e il quartetto La Batteria) e ad arricchire la tavolozza di generi e stili musicali che si potranno ascoltare la prossima estate al festival diretto da Paolo Fresu.

Classe 1989, dotata di una duttilità vocale dal timbro scuro e graffiante, la cantante, polistrumentista e compositrice pugliese è riuscita a conquistare il grande pubblico con la sua partecipazione al Festival di Sanremo del 2015, dove ha presentato una versione raffinatissima del brano "Galleggiare", contenuta nel suo album omonimo d'esordio. Una spiccata inclinazione a valicare i confini sonori e la sua continua voglia di ricerca, le consentono di manipolare con disinvoltura i diversi generi musicali.

Attesa il 9 agosto, Serena Brancale proporrà al pubblico di Time in Jazz il suo progetto "Soula", una versione "one girl band" del suo terzo e più recente album, "Je so accussì", pubblicato giusto un anno fa a marzo. Un concerto in cui, accompagnandosi con pianoforte, loop station e batteria elettronica, mescola ironia e musica, parole e immagini, emozioni e vita da artista legando il pop al jazz e il R'n'b' al soul.

Con Serena Brancale Time in Jazz svela dunque un altro nome del ricco cartellone del festival che verrà presentato ufficialmente da Paolo Fresu il prossimo 21 aprile a Berchidda. Fino a quella data sarà ancora possibile acquistare gli abbonamenti "a scatola chiusa" per le cinque serate di concerti in programma dall'11 al 15 agosto a Berchidda, al prezzo speciale di 90 euro per l'intero e di 80 euro per il ridotto (le riduzioni riguardano gli over 65 e chi ha meno di 26 anni); prezzo che, dopo la presentazione del cartellone completo e definitivo, sarà invece di 110 euro per gli interi e 100 per i ridotti.

Altre informazioni e aggiornamenti sul festival sono disponibili sui canali social Facebook, Instagram, Twitter e Telegram e sul sito www.timeinjazz.it, mentre la segreteria di Time in Jazz risponde al numero 320 38 74 963 e all'indirizzo di posta elettronica info@timeinjazz.it.


La trentaseiesima edizione del festival Time in Jazz è organizzata dall'omonima associazione culturale con il sostegno dell'Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport della Regione Autonoma della Sardegna, del Ministero della Cultura, della Comunità Montana Monte Acuto e delle Amministrazioni Comunali di Berchidda e degli altri centri che aderiscono al festival, con il contributo di Fondazione di Sardegna, Gruppo Unipol, Banco di Sardegna, Corsica Ferries–Sardinia Ferries, Fondazione Raul Gardini e Novamont, e con la collaborazione di Rau Arte Dolciaria, distilleria Lucrezio R., Consorzio Porto Rotondo, Scuola Holden, Qobuz e Biorepack. Media partner Radio Monte Carlo, radio ufficiale del festival, Spotify e Spreaker. Time in Jazz fa parte dell'Associazione I-Jazz, del progetto GreenFEST e di Jazz Takes The Green, la rete dei festival jazz ecosostenibili.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche