Si aggrappa al pianale di un semirimorchio per imbarcarsi clandestinamente sulla Olbia-Livorno

OLBIA. Nella serata di ieri, martedì 24 maggio, il personale della Security portuale dell'AdSP del Mare di Sardegna ha sventato un tentativo di imbarco clandestino ad opera di un minorenne di origine algerina, ma con documenti italiani, sulla nave in partenza dal porto di Olbia per quello di Livorno.
Il giovane, intorno alle 21, è stato individuato dal personale di servizio mentre tentava di salire a bordo del traghetto aggrappato al pianale di un semirimorchio.
Da un primo controllo degli agenti della security ed un raffronto con le immagini di videosorveglianza, è risultato che lo stesso, nei giorni scorsi, abbia già provato ad eludere i controlli dell'AdSP tentando di scavalcare le recinzioni a delimitazione dell'area ad accesso ristretto. Il recidivo è stato, quindi, consegnato alla Polizia di frontiera per le operazioni di identificazione.

Quanto accaduto ieri è l'ennesimo tentativo di imbarco clandestino verificatosi nei porti di competenza dell'AdSP. Per tale ragione, con l'avvio della stagione estiva, l'incremento dei traffici da e per la Sardegna e, in particolare, a tutela della salute di tutti coloro i quali, per disperazione, tentano di superare i confini dell'Isola con i mezzi più disparati, l'Ente ha già intensificato i controlli dei mezzi in imbarco e nei piazzali di sosta dei semirimorchi.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche