Problema sicurezza nel centro di Olbia: il sindaco ordina la chiusura dei piccoli market alle 20

OLBIA. Il Sindaco Settimo Nizzi ha disposto una nuova ordinanza volta a tutelare la sicurezza e la quiete pubblica della città.

Così commenta il Primo Cittadino il provvedimento che sarà vigente dal 1 marzo 2024: «Abbiamo riscontrato in diverse occasioni la presenza di gruppi di persone “poco raccomandabili” nelle vie del centro storico, che consumano bevande alcoliche dopo averle acquistate in negozi che restano aperti fino a tarda notte, se non fino al mattino. Queste persone si rendono frequentemente responsabili di condotte illecite, perpetrate sotto l'effetto dell'alcool, andando a creare rischi per la sicurezza urbana, causando disturbo della quiete pubblica e grave disagio ai residenti, oltre a provocare danni all'ambiente, all'arredo urbano e al patrimonio storico-architettonico della città. Per questa ragione abbiamo disposto che in queste aree della città, tutti gli esercizi di vicinato debbano restare chiusi nelle ore notturne».

Nello specifico, l'ordinanza n. 11 del 2024 dispone la chiusura dalle 20 alle ore 7 di tutti gli esercizi di vicinato di generi alimentari, compresi i negozi che commerciano congiuntamente prodotti alimentari e non alimentari, cosiddetti misti, ed i distributori automatici, ubicati nelle seguenti aree:

corso Umberto, tratto da intersezione con viale Principe Umberto ad intersezione con via Regina Elena;
piazza Regina Margherita;
via Regina Elena, fino a piazza Crispi;
corso Umberto, tratto da intersezione con via Mameli ad intersezione con via Sassari;
via Sassari;
via Acquedotto, fino ad intersezione con via Mameli;
piazza Matteotti;
piazza Mercato e vie limitrofe, precisamente via Dettori e via Bari;
via Vittorio Veneto, tratto da intersezione con via Mameli a intersezione con via Rio Gadduresu;
via San Simplicio;
via Brigata Sassari fino a piazza Brigata Sassari compresa;
via 4 Novembre.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione