SMERALDA HOLDING BLUE DAY

Al via la pulizia dei fondali della Marina di Porto Cervo e del Porto Vecchio

OLBIA. Marina di Porto Cervo, asset del Gruppo Smeralda Holding, società italiana il cui azionista unico è Qatar Holding Smeralda Investment S.r.l. e proprietaria dal 2012 di proprietà immobiliari e terreni sul mare lungo la Costa Smeralda, ha organizzato per sabato 18 maggio 2024 “Smeralda Holding Blue Day”, una giornata ecologica dedicata alla pulizia dei fondali antistanti la Marina Nuova e il Porto Vecchio di Porto Cervo, sotto la supervisione della Guardia Costiera e grazie al contributo volontario di sub professionisti e Associazioni varie che partecipano al progetto.

L'iniziativa, che si inserisce nel calendario delle giornate per l'ambiente di AgendaBLU 2024, promossa dal Comune di Arzachena, è stata voluta da “Smeralda Holding per il Territorio” il programma di attività targato Smeralda Holding che attraverso i progetti per la comunità, promuove la tutela dell'ambiente, il paesaggio e lo sviluppo sostenibile dell'area.

L'evento si è svolto in collaborazione con il personale della Guardia Costiera, i Carabinieri, il Consorzio Costa Smeralda, i sommozzatori delle ditte private DILAMAR S.r.l., STEMAR S.r.l., Leila Diving Center, MG Sub Service S.r.l., le agenzie di servizi G&P Multiservices S.r.l., ONE (Opificio della coNoscEnza) S.r.l., lo Yacht Club Costa Smeralda, la Fondazione One Ocean, l'Associazione Promozione Sociale APS Porto Cervo, Costruzioni marittime ed edili di Fundoni e Mela, Treforsail e il Nelson Pub.

Gli obiettivi di salvaguardia del paesaggio e dell'ambiente per i quali nasce “Smeralda Holding Blue Day”, come le altre iniziative di AgendaBLU promosse dal Comune di Arzachena, hanno la forza di riunire Istituzioni, aziende del territorio, associazioni, cittadini volontari e operatori turistici, confermando e rafforzando l'unità di intenti tra pubblico e privato, che fanno rete per tutelare le coste, diffondendo una cultura della sostenibilità.

Lo “Smeralda Holding Blue Day” si è svolto durante l'intera mattinata di sabato 18 maggio: il ritrovo è stato fissato alle ore 8:30 presso la piazza antistante lo scivolo del Cantiere Navale Porto Cervo per un briefing operativo pre-immersione; il termine delle operazioni di pulizia è stato previsto per l'ora di pranzo, quando è stato servito a tutti i volontari un buffet nella Piazza della Marina, offerto da Marina di Porto Cervo e Nelson Pub, per la parte bevande, e organizzato con il supporto dell'Associazione Per il Sociale-APS Porto Cervo.
Per facilitare le operazioni e garantire la sicurezza dei sommozzatori, la Guardia Costiera ha emanato un'apposita ordinanza di interdizione e regolamentazione dello specchio acqueo interessato dalla pulizia.

“Come Smeralda Holding abbiamo voluto ancora una volta contribuire attivamente alla salvaguardia del paesaggio e dell'ambiente in cui operiamo – commenta Mario Ferraro, CEO di Smeralda Holding –. Iniziative come questa confermano l'attenzione del Gruppo alla tutela e all'attrattività della Costa Smeralda attraverso un lavoro congiunto che vede coinvolte istituzioni, Associazioni, aziende e cittadini e operatori turistici verso il raggiungimento di questo importante obiettivo comune”.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione