Più sicurezza grazie alla nuova moto d'acqua della Guardia Costiera di La Maddalena

OLBIA. La nuova moto d’acqua assegnata alla Capitaneria di porto – Guardia Costiera di La Maddalena rappresenta un importante aggiornamento per le operazioni marittime nella zona. Con la sigla GC L31, questa unità navale è progettata per essere estremamente versatile e veloce, raggiungendo velocità superiori ai 50 nodi, il che la rende ideale per operazioni rapide e efficaci, specialmente in aree di difficile accesso lungo la costa.

Le sue principali funzioni includeranno la vigilanza e la protezione dell’ambiente marino, le attività di polizia marittima e, in caso di necessità, il supporto alle operazioni di ricerca e salvataggio (SAR). La capacità di utilizzare una “barella rescue” in configurazione SAR è particolarmente notevole, poiché permetterà il trasporto sicuro di persone soccorse, aumentando così la capacità di intervento in situazioni critiche.

L’introduzione di questa moto d’acqua nelle attività della Guardia Costiera di La Maddalena migliorerà significativamente la rapidità e l’efficacia delle risposte in situazioni di emergenza e di routine, sottolineando l’importanza di avere attrezzature adeguatamente moderne e specializzate per la gestione delle varie esigenze nel contesto marittimo.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche