Pd: Corallo, serve riaffermazione sovranità popolare

politica
AdnKronos
Roma, 24 ott. (AdnKronos) - "Ho visto il video dove il giornalista del Corriere della Sera Ivo Caizzi fa a bruciapelo una domanda a Moscovici su una vecchia dichiarazione sul deficit e il commissario francese sulle prime sta in difficoltà, poi ne esce con una risposta banalotta. Mi sono riletto anche un po’ di commenti sotto il post dell’altro giorno e ho pensato che indipendentemente dal deficit, il tema vero è un altro: l’autonomia della politica". Lo scrive Dario Corallo, candidato alla segreteria Pd in un post su Facebook"Questo non vuol dire che chi fa politica debba poter fare tutto, ma che l’ultima decisione debba sempre spettare alla politica e non a tecnici. Questo deve essere così per una questione di democrazia, 'mica cotiche', come dicono a Roma. Perché se chi è eletto dal popolo poi non detiene il potere ma lo detengono altri ecco che ci incastriamo e arriviamo a pensare che alcune decisioni non possano essere prese. Poi arriva qualcuno che le prende e tutti gli altri si stupiscono"."Spesso sarebbe bastato spiegare il perché di alcune scelte invece che attribuirle ad altri e avremmo sottratto la battaglia per la sovranità popolare alle destre. Questa forse è la colpa più grave dell’attuale classe dirigente della sinistra europea e, allo stesso tempo, la più grande battaglia che le nuove generazioni si trovano davanti: la riaffermazione della sovranità popolare", conclude.

Leggi anche

SIDDURA