Sicilia: elevati costi e ‘super Tar’ Lazio, cala contenzioso nell’Isola

cronaca
AdnKronos
Palermo, 15 mar. (Adnkronos) - ‘Cala il contenzioso amministrativo al Tar Sicilia sia nella sede di Catania che quello di Palermo. Un trend decrescente che "si giustifica in parte con gli elevati costi e, in particolare, del contributo unificato, specie in determinate materie", ma soprattutto per la deviazione di molti ricorsi al Tar del Lazio, "un super Tar". A scattare la fotografia della stato della giustizia amministrativa è Calogero Ferlisi, presidente del Tribunale amministrativo regionale della Sicilia, nella sua relazione in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario, in corso a Palermo.  "Evidentemente il valore del ‘regionalismo’ non è nel settore della giustizia amministrativa adeguatamente avvertito dal legislatore - dice -. Credo che l’estrema ampiezza del contenzioso ormai sottratto ai Tribunali amministrativi locali stia di fatto ostacolando o scoraggiando l’accesso alla giustizia amministrativa di primo grado da parte dei cittadini, delle imprese e degli enti con sede in Sicilia, con grave risvolto negati sull’appello, che per le sentenze emesse dal Tar del Lazio debbono appellarsi al Consiglio di Stato con sede a Roma, con gli ovvio ulteriori disagi operativi e i connessi aggravi di natura economica", conclude. 

Leggi anche

SIDDURA MAÌA