Treviso: provocò volontariamente incidente mortale, 22enne arrestato

cronaca
AdnKronos
Treviso, 12 giu. (AdnKronos) - Andò di sua volontà contro un'auto che sopraggiungeva in senso opposto, provocando la morte di una 62enne che era a fianco del marito. Per questo, al giovane 22enne, attualmente in ospedale per le ferite riportate nell'incidente, gli inquirenti hanno notificato una misura cautelare in carcere, che sarà applicata non appena il giovane sarà dimesso dall'ospedale. E' sospettato appunto di aver provocato deliberatamente l'incidente mortale di venerdì notte a Povegliano.Per la Procura della Repubblica di Treviso, il giovane dovrà rispondere delle accuse di omicidio volontario e tentato omicidio: per la morte della 62enne e per il tentato omicidio della fidanzata. A spiegare la dinamica dell'incidente è stata la stessa ragazza: dopo essere stata trasportata in ospedale venerdì notte, avrebbe riferito che il fidanzato si sarebbe diretto volontariamente contro la vettura che procedeva in senso opposto, e su cui si trovava la vittima insieme al marito, invadendo così l'altra corsia, al culmine di una lite scoppiata all'interno dell'auto a causa della volontà della ragazza di lasciarlo: un gesto improvviso per tentare di uccidersi e porre fine alla vita anche della fidanzata che lo stava lasciando. Dichiarazioni che sono state ritenute affidabili dagli inquirenti, e che oltre ai rilievi sul luogo dell'incidente a Povegliano, hanno portato la procura di Treviso ad emettere la misura cautelare, a cui si aggiunge anche l'accusa di stalking nei confronti della fidanzata per fatti iniziati lo scorso gennaio.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA