Energia: qualità, personalizzazione e certificazioni green, la filosofia di Repower

economia
AdnKronos
(Adnkronos) - Un’offerta che punta su qualità e personalizzazione del servizio, approvvigionamento e certificazioni green. Lucia Trevisani, Marketing Manager Repower, racconta così la filosofia del Gruppo alla base delle offerte ‘PUNica verde dentro’ e ‘Punica gas’: “Spostare la negoziazione dal prezzo del puro kWh o metro cubo, al valore dei servizi offerti da Repower”. Il concetto di partenza è: “Trasferire al cliente il prezzo all’ingrosso, quindi quello che noi stessi come Repower paghiamo per approvvigionare l’energia attraverso il trading, senza alcun mark-up. Il nostro guadagno sta in una componente di servizio che è stata suddivisa in tre elementi: consulenza e supporto commerciale, gestione della fornitura e assistenza, servizi digitali di analisi e reportistica ed è espresso in percentuale sull’imponibile della fattura”. Le nuove offerte di cui parliamo oggi sono un’evoluzione dell’idea iniziale creata sul fronte elettrico con PUNica che puntava a presentare la formula di vendita in modo diverso rispetto a quanto presente sul mercato. “Punica gas’ applica quindi alla fornitura di gas naturale, la filosofia di PUNica: materia prima valorizzata al prezzo all’ingrosso” e “negoziazione spostata sulla qualità dei servizi”. “Per la fornitura elettrica invece, all’originale PUNica è stata aggiunta la versione rinnovabile ‘PUNica verde dentro’ che alla filosofia della formula originaria aggiunge la parte di certificazione verde. Abbiamo aggiunto qui un quarto servizio che è appunto quello dell’approvvigionamento dell’energia da fonti rinnovabili. Il plus della nostra fornitura verde rispetto a quelle che normalmente si trovano sul mercato è legato a una doppia certificazione. Oltre alle Garanzie d’Origine che in Italia sono obbligatorie e imposte da ARERA, noi aggiungiamo una certificazione volontaria”. Obiettivo della certificazione è quello di garantire la connessione tra cliente e punto di fornitura dell’energia, che sia prodotta da impianti Repower Renewable o da terzi. “Questo processo, dai contratti di fornitura con i produttori, fino alla rendicontazione del consumo del singolo cliente, viene seguito e certificato dall’ente certificatore TÜV SÜD che opera in diversi ambiti, non solo nel mondo dell’energia. Questo ogni anno ci sottopone un audit che verifica tutto e ci conferisce un ulteriore certificato del nostro processo di approvvigionamento da fonti rinnovabili. Per intenderci il controllo arriva fino alle singole centrali – continua Trevisani. - Una volta ogni due anni i certificatori di TÜV SÜD, insieme ai nostri colleghi, verificano che fisicamente la centrale esista e che abbia prodotto l’energia che noi dichiariamo e che questa sia stata correttamente abbinata ai clienti. Questa filosofia è la stessa che applichiamo a tutte le nostre formule verdi. Infine, per aiutare i clienti a comunicare la loro scelta sostenibile, forniamo un kit di benvenuto nel quale trovare loghi, indicazioni visual e altro materiale da utilizzare nella propria comunicazione aziendale e forniamo inoltre, attraverso la nostra area riservata, un certificato disponibile in tre lingue, che visualizza la connessione virtuale fra il punto di fornitura del cliente e l’impianto abbinato”. A suggerire l’offerta più adatta al cliente pensa poi il ‘personal trainer dell’energia’: “Una figura commerciale distintiva che ci contraddistingue da sempre. Molto più di un semplice venditore, affianca il cliente per tutta la sua vita in Repower fornendo ogni supporto necessario: da chiarimenti su fatture, a indicazioni sull’andamento dei prezzi e suggerimenti di cambio della formula contrattuale in essere fino a vera e propria consulenza su temi di efficienza energetica e mobilità elettrica.”

Leggi anche

Golfo Aranci