Marasco (Logico): "Superare divieto pubblicità legale giochi, noi pronti"

economia
AdnKronos
Roma, 9 ago. (Adnkronos) - "Più che un annullamento del divieto di pubblicità e sponsorizzazione del gioco legale, sebbene la sospensione proposta da Gravina risolverebbe due situazioni, una finanziaria di cassa del calcio da una parte e dall'altra di visibilità del gioco legale, preferiremmo un superamento. Ovvero bisognerebbe tenere conto delle motivazioni per cui si è arrivati al divieto totale". Lo dice, all'Adnkronos, Moreno Marasco, presidente di Logico, la Lega Operatori di Gioco su canale Online.Come lega degli operatori del canale gioco online "siamo assolutamente preparati: prima del lockdown avevamo emanato un codice di autodisciplina, che è stato seguito" nei 12 mesi previsti dal decreto per l'attuazione del divieto "sia dagli associati che dai non associati, che avevamo sensibilizzato". Un codice, ammette Marasco, che "è stato molto tardivo" ma va considerato che "dopo il decreto Balduzzi, che disciplinava la pubblicità nel gioco, è mancato un raccordo normativo. L'implementazione delle linee guida europea - spiega Marasco - è stata recepita nella nostra autodisciplina, mentre l'unica norma intervenuta sul tema è stato il divieto. Non c'è stato - dice - un tentativo di risolvere"."Però - conclude Marasco - ribadiamo l'indisponibilità a ulteriori vessazioni come il Salvasport", la tassa dello 0,5% sulla raccolta delle scommesse "al quale ci siamo opposti e continueremo a opporci. Non è questo il modo di finanziare il calcio e lo sport in generale".

Leggi anche

Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022