Campionati Europei Ciclismo Master
Seconda giornata di gare in linea


ARZACHENA. Prosegue il dominio tedesco ai Campionati Europei di Ciclismo Master in corso da mercoledì 12 giugno, ad Arzachena . Nelle quattro categorie che ieri hanno disputato le gare in linea, tutte sulla distanza di 92,2 km, si sono registrate tre vittorie di atleti della Germania. A difendere l’onore del tricolore ci ha pensato il cinquantenne ex professionista Stefano Colagè, che dal 1986 al 1998 ha collezionato ben 33 successi. Ha trionfato nella categoria M5 (50- 54 anni). 


Le altre vittorie sono andate ai tedeschi Jorg Reuss tra gli M4 (45-49), Ullrich Rottler tra gli M6 (55-60) e Annegrete Stein-Kirch W3-W4 (40-49), già vincitrice assoluta della cronometro di mercoledì scorso.
Sul percorso Arzachena-Bassacutena-Luogosanto-Arzachena, il migliore assoluto è stato Reuss, che è andato in fuga solitaria già nella prima parte di agra e non è stato più ripreso. Alla fine ha tagliato il traguardo con 1’13” sul secondo classificato, il portoghese Santos Lourenco, già sul secondo gradino un anno fa.

Un podio anche per la Sardegna, nella M6, grazie a Francesco Mura, terzo in una volata dai contorni gialli. Smentendo il verdetto del cronometraggio elettronico, il lombardo Ivano Soletti - inizialmente dato per vincitore - ha sportivamente riconosciuto che il tedesco Rottler lo aveva preceduto d’un soffio sulla linea d’arrivo. Un gesto nobile, che ha illuminato la giornata di Arzachena. Oggi e domani le altre categorie e l’assegnazione degli altri titoli continentali maschili e femminili.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA