Lutto agli Europei Master di ciclismo
Annullata la gara M3 ad Arzachena

di Antonella Brianda

ARZACHENA. Gli Europei di ciclismo Master proseguono ad Arzachena in un clima di tristezza. Oggi una delle corse in programma, quella degli M3, è stata annullata a causa del tragico incidente che si è verificato sul tracciato di gara poco prima del passaggio della corsa. Il medico e l’ambulanza al seguito della gara si sono fermati a soccorrere il cicloamatore coinvolto in un scontro mortale con una macchina. La giuria ha ritenuto di non far proseguire la competizione per la mancanza dell'assistenza medica. In quel momento c’erano due corridori, il sardo Egidio Pirodda e il laziale Massimo Costa, con un vantaggio di 2'232 su un gruppo di 13 inseguitori, erano in fuga.


In precedenza si erano concluse le prove di altre tre categorie. Tra gli M8 (65-69 anni), è arrivata la prima medaglia d’oro per la Sardegna, grazie a Bruno Maccioccu. Il corridore di Sennori si è preso la rivincita sull’austriaco Gerhard Hrinkov, che lo aveva preceduto nella cronometro, battendolo allo sprint. Nella categoria più giovane, la M7 (60-64), sempre sulla distanza di 44 km, ha invece vinto il tedesco Gerhard Hack, che in uno sprint di gruppo ha battuto l’austriaco Alfred Leichnitz e il norvegese Arne Raaen. 

Infine, tra le donne W5 (50-54 anni), Patrizia Cabella ha dato il titolo all’Italia, battendo la norvegese Marion Nilsen (secondo argento) e l’altra italiana Patrizia Spadaccini. Oggi gli europei di Arzachena si concludono con le ultime prove in linea riservate alle categorie M9, M2, M1, W2, W6, W7, W8.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci