Golfo Aranci

Costa Smeralda Tattoo Convention
A Olbia i maestri del tatuaggio

di Antonella Brianda


OLBIA. Chi l'ha fatto una volta lo ripeterà sicuramente in futuro. Dicono così i tatuatori e gli appassionati che hanno deciso di abbellire o arricchire la propria pelle con disegni di vario genere. Ogni giorno, decine di giovani e meno giovani, si recano negli studi di tatuaggi e si "marchiano" imprimendo per sempre un nome, una frase significativa, un disegno semplice o particolare. C'è chi, addirittura, decide di portare sempre con sé l'immagine del volto del proprio figlio e chi, invece, quella dell'amico a quattro zampe. A Olbia, la moda dei tatuaggi è arrivata da un po', ma ha avuto un boom negli ultimi cinque anni. Giuliano Piccinnu è un noto tatuatore olbiese che, insieme alla moglie Milena Carta, ha deciso di organizzare la prima Tattoo Convention a Olbia. "Ho sempre partecipato alle convention più importanti che si svolgono in città come Milano, Roma e La Spezia e alla fine ho pensato che anche a Olbia fosse arrivato il momento di organizzarne una. Così, grazie all'aiuto degli organizzatori dell'incontro di La Spezia, si potrà assistere alle performance di tatuatori di fama nazionale e internazionale", ha detto Giuliano. Da domani 26 luglio e fino a domenica 28, dalle 14 alle 24, nella location del Geovillage a Olbia, cento maestri del tatuaggio saranno all'opera e realizzeranno disegni sul corpo degli appassionati. Inutile dire che per essere tatuati dagli artisti più gettonati ci sarà una lunga fila da fare. Molti di questi, infatti, sono arrivati a Olbia con al seguito tanti clienti. Tra i maghi del tatuaggio che prenderanno parte a questa kermesse olbiese, anche una decina di donne tatuatrici e il tatoo artist El Bara, arrivato direttamente da Madrid.

Luca Natilini di Milano City Ink, è uno dei massimi esperti del settore. Da dodici anni disegna sulla pelle delle persone. La sua carriera si è svolta tra la Toscana e Milano, dove ha degli studi e l'America. Qui ha appreso alcune tecniche e si può dire che ne ha visto delle belle. "Ho fatto tanti tatuaggi ridicoli nel corso della mia carriera. Quello che mi ricordo con più simpatia è stato di un signore americano che si è fatto tatuare sulla natica il marchio nella carne doc americana", ha confessato Natalini. La tre giorni dedicata agli appassionati e ai professionisti del tatuaggio sarà ricca di eventi, conferenze tecniche, concerti e spettacoli. Sabato, a partire dalle 18, si esibirà un gruppo composto dalle migliori ballerine di Burlesque italiane, capitanate da Sweety, la prima Lady Burlesque in Italia. Madrina d'eccezione della Costa Smeralda Tattoo Convention è la Suicide Girl, Ria E. Mac Carthy, modella super tatuata, originaria di Arzachena. Il costo del biglietto per partecipare alla Convention è di 8 euro.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci