Sciopero lavoratori di Abbanoa
Nessun disagio per gli utenti

di Antonella Brianda


OLBIA. Nella giornata di sciopero indetta dai lavoratori di Abbanoa e dalle imprese d'appalto, i disagi previsti, non si sono verificati. I rubinetti hanno erogato l'acqua come sempre. I servizi minimi ed essenziali, in base alla normativa sull'astensione dal lavoro, sono stati garantiti così come aveva chiesto ieri il Prefetto di Cagliari. I sindacati, Cgil, Cisl e Uil parlano di un'adesione massiccia allo sciopero, oltre l'80 per cento dei lavoratori con punte del 90 per cento a Nuoro e Sassari. 

Questa mattina, un centinaio di lavoratori di Abbanoa, ha manifestato con bandiere e striscioni davanti al palazzo della Regione, per chiedere il pagamento degli stipendi e la ricapitalizzazione della società che gestisce il servizio idrico in Sardegna. Per la ricapitalizzazione di Abbanoa sono previsti 184 milioni di euro, più 45 milioni che dovrebbero essere stanziati dai Comuni soci. La vertenza Abbanoa riguarda 1.450 lavoratori diretti e circa 450 dipendenti delle ditte Acciona e Idrotecnica che lavorano in appalto.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci