ALLUVIONE SARDEGNA

Il ministro della Difesa Mauro a Olbia
"Governo attento al dopo-alluvione"

di Antonella Brianda


OLBIA. A poco più di due mesi dalla sua precedente visita in città, il ministro della Difesa, Mario Mauro, non poteva mancare oggi, nel giorno del 96esimo anniversario della "Battaglia dei Tre Monti", l'importante vittoria delle Armi italiane dopo la disfatta di Caporetto, alla "festa della Brigata Sassari". Il ministro è tornato sull'isola ora che l'emergenza alluvione è passata, ma i segni lasciati dall'acqua e dal fango a Olbia sono ancora evidenti e la ferita provocata dal ciclone Cleopatra stenta a rimarginarsi. Anche perché, per rimettere in piedi quei quartieri della città che più hanno patito la furia dell'alluvione, servono soldi, tanti soldi e ad oggi, stando a quanto afferma a più riprese il sindaco Gianni Giovannelli, quei fondi promessi non sono arrivati nelle casse del Comune. Nel giorno in cui si coglie l'occasione per festeggiare i soldati valorosi della Brigata Sassari che, a pochissime ore dall'alluvione hanno prestato il loro prezioso aiuto in una città devastata, la prima cosa che tutti si aspettano dal ministro Mauro è avere delle risposte sull'arrivo dei fondi destinati alla ricostruzione


Il ministro non si è tirato indietro alle domande dei giornalisti e, prima dell'inizio della cerimonia e dei saluti ufficiali, ha voluto sottolineare che "gli stanziamenti del Governo sono per ora più che sufficienti per avviare l'opera di ricostruzione. Mi auguro - ha proseguito - che anche le istituzioni ai diversi livelli facciano in modo che quello che viene messo a disposizione venga immediatamente utilizzato". Il ministro della Difesa ha poi rimarcato con chiarezza che "il Governo è attentissimo alla vicenda della Sardegna. A dimostrazione di ciò, - ha aggiunto - parliamo di prevedere degli stanziamenti per il 2015, con altri cinquanta milioni di euro". Per quanto riguarda invece i fondi stanziati dall'Unione europea, il ministro ha affermato che:" La procedura è in itinere, ma ci sono gli stanziamenti già effettuati che per questo 2014 dovrebbero arrivare a un circa cento milioni di euro". 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS