Dinamo Lab asfalta la S.S. Lazio
I biancoblu ora soli al comando

SASSARI. Si chiude con il cento per cento delle vittorie il girone di andata della DinamoLab nel girone C del campionato di serie B di basket in carrozzina. Spanu e compagni battono la S.S. Lazio di coach Castellucci per 66-43. Di fronte ad un centinaio di persone i biancoblu si sono imposti fin dai primi minuti mettendo a segno un parziale di 11 lunghezze che ha annichilito gli ospiti: Raimondi e soci si sono portati anche sul massimo vantaggio del +32. Al giro di boa i sassaresi sono primi in classifica e imbattuti nel girone, pronti a disputare le prossime partite e la Final Four di marzo.

La scena. Nella cornice della palestra della scuola elementare “Azuni” di Sorso la DinamoLab affronta la S.S. Lazio nell'ultima giornata del girone di andata del campionato di serie B di basket in carrozzina. Quello tra le due squadre, entrambe a quota 10 punti, è un vero scontro al vertice che decreterà la capolista del girone C e quale delle due formazioni resterà imbattuta. Esordiscono oggi in maglia DinamoLab Andrea Pellegrini e Adriano Tiberi. Presenti sugli spalti un centinaio di persone e i due giocatori della Dinamo Massimo Chessa e Matteo Formenti.


La cronaca. Coach Bergna manda in campo Raimondi, Simula, Arghittu, Spanu e Pellegrini, coach Castellucci risponde con Trulli, Scagnoli, Boccacci, De Sousa e Cimarelli. E' Pellegrini ad aprire le danze con i primi due punti in maglia biancoblu, Simula raddoppia per il 4-0: ancora Pellegrini nel pitturato e Simula con gioco da tre punti firmano l' 11-0. I primi punti degli ospiti arrivano dopo oltre sette minuti di gioco e portano la firma di Bifolchi. Boccacci lo segue a ruota e la Lazio prova a ridurre il gap: anche il capitano della DinamoLab Simula si iscrive a referto e il primo quarto si chiude sul punteggio di 15-6. All'inizio della seconda frazione è Raimondi a dettare il ritmo del match con sei punti mentre gli ospiti risalgono la china con un produttivo Patarca (26-8); la difesa biancoblu si fa più aspra chiudendo la via del canestro ai laziali. La tensione sul parquet si alza e lo testimoniano i tecnici sanzionati per proteste ad ambo le parti: la Lazio trova un mini gap proprio dalla lunetta con Trulli a monetizzare il tecnico sanzionato ad Arghittu. Boccacci allunga la rimonta ma è Raimondi a chiudere il primo tempo con una tripla che sancisce il +20 dei padroni di casa (37-17). Al rientro dall'intervallo lungo la DinamoLab riesce a contenere la rimonta laziale guidata da Scagnoli e Trulli; per la formazione sarda Raimondi e Simula conducono i giochi (49-29). All'inizio dell'ultimo quarto è De Sousa a suonare la carica ai suoi ma un'ispirato Simula ricaccia indietro gli ospiti e Pellegrini dalla linea di carità firma il raddoppio pieno (62-36). Scagnoli, dopo un avvio di partita non roseo, entra in ritmo e conduce da solo i suoi con 10 punti negli ultimi otto minuti. Ma i sassaresi hanno la partita in pugno e chiudono il match sul punteggio di 66-43.

DinamoLab 66 – S.S. Lazio 43

(15-6, 22-11, 12-7, 17-19)

DinamoLab: Raimondi 14, Cherchi, Simula 23, Spanu 8, Arghittu, Pellegrini 21, Tiberi . All. Bergna.

S.S. Lazio : Bifolchi 2, Trulli 4, Torquati, Scagnoli 16, Boccacci 4, De Sousa 5, Cimarelli 8, Patarca 4. All. Castellucci.

Arbitri: i signori Solinas e Milletti


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA