Golfo Aranci

Gruppo azione costiera Nord Sardegna
Tavolo di confronto lunedì a Olbia

OLBIA. Il Gruppo di azione costiera del nord Sardegna prosegue con le sue azioni di relazione e attività sul territorio e resta più che mai operativo su numerosi fronti: i vari momenti di confronto sul territorio sui diversi tavoli, gli adempimenti societari ed amministrativi e la pianificazione delle attività per la redazione del Piano d'Azione costruito secondo le procedure CLLD dello Sviluppo locale partecipato.
In relazione a quest’ultimo aspetto, i prossimi importanti impegni per tutto il partenariato sono stati programmati per lunedì 1 agosto 2016 a Castelsardo, ore 9,30 nella Sala riunioni del Comune presso il Porto, ed Olbia (ore 16,30) presso la Sede della AMP Tavolara, in via Porto Romano, 11
Saranno due incontri operativi ideati per favorire la più ampia partecipazione del Partenariato, e ognuno dei partner potrà scegliere di essere presente indistintamente ad una delle due sessioni.

"Il Gruppo di azione cosiera del nord Sardegna ha dimostrato nelle azioni passate la qualità delle sue finalità e del suo operato - sottolinea il presidente, Benedetto Sechi - ma a questo punto dobbiamo guardare avanti: pwer essere sempre più vicini a tutti gli operatori del comparto della pesca ed aiutarli a crescere e a valorizzare al meglio le loro grandi qualità e competenze. Il Gac in questo senso è presente con tutti i partner perchè questa filiera merita di essere sostenuta e promossa con idee e proposte che si concretizzino in azioni di sistema".
In entrambi i momenti, organizzati in collaborazione con l’Agenzia LAORE Sardegna, sarà presente Carlo Ricci di FARNET, la rete europea dei GAC/FLAGs, per lavorare sul percorso di progettazione partecipata (CLLD – Community Led Local Development); si tratta di due importanti sessioni di lavoro, per la cui piena riuscita è indispensabile la presenza di tutti i partenr, la qualità della partecipazione e l’apporto di analisi e proposte.
Gli incontri sono stati organizzati in vista del termine ultimo per la presentazione del Piano di Azione alla Regione Sardegna, fissato per il prossimo 15 settembre 2016.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA