Manutenzione strade a Olbia
Nizzi: "Necessaria per la sicurezza dei cittadini"

OLBIA. «Proseguono i lavori di manutenzione nelle strade della nostra città. Stiamo procedendo per priorità, iniziando dalle aree più trafficate e maggiormente disastrate. Oggi saranno ultimati i tratti di Via Barcellona, una delle strade dove si è registrato il più alto numero di sinistri a causa di alcuni cedimenti pericolosi. Questi lavori permettono una immediata messa in sicurezza ed un miglioramento delle condizioni di percorrenza». Così si pronuncia il Sindaco di Olbia Settimo Nizzi in merito ai lavori di asfaltatura che si stanno realizzando per le vie di Olbia.
Gli interventi riguardano porzioni delle diverse vie, a seconda delle necessità. Si è intervenuti dove la manutenzione mancava da circa dieci anni e le alluvioni hanno contribuito a peggiorare le condizioni. Il lavoro consiste nel livellamento del piano viario, che permette di risolvere avvallamenti e buche, e si procede poi con la stesa del manto d’usura che deve essere di 3 cm. Queste operazioni avvengono sotto lo stretto controllo del Comune, che verifica costantemente che i lavori siano fatti secondo le precise disposizioni.

Ultimati i lavori in via Vittorio Veneto, una delle vie più trafficate della città, nel tratto da via Cimabue a via Liguria, dove ristagno d‘acqua e avvallamenti hanno reso necessario l’intervento; via Machiavelli, principale strada di collegamento tra la zona San Nicola e via Barcellona, che si trovava in condizioni al limite della percorribilità; via Unità d’Italia dove nei mesi scorsi sono avvenuti diversi sinistri a causa del manto stradale dissestato.
Altro intervento riguarda la zona Bandinu, via Norvegia e via Grecia, principale arteria di collegamento con il centro città. Qui la strada presentava cedimenti del sottofondo.
A metà novembre si proseguirà con la manutenzione di Via Roma e Via Mameli. Quando saranno ultimati i lavori per la rete del gas, si procederà con alcuni tratti di Viale Aldo Moro. In Via D’Annunzio occorre attendere il nulla osta della soprintendenza ai beni culturali poichè sono state scoperte tombe romane.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Galleria Fotografica

Leggi anche

SIDDURA MAÌA