Tutto pronto per Olbia-Pistoiese
Mignani: "Massima attenzione"

OLBIA. Rifinitura bagnata ieri mattina per l'Olbia che si accinge a sfidare oggi alle 14.30 la Pistoiese sul manto erboso del "Nespoli". I bianchi dovranno fare ancora a meno di Cossu, allenatosi in differenziato e sottoposto a terapie in questi giorni per il problema al ginocchio occorso la scorsa settimana. Oltre al capitano, mancheranno Dametto (squalificato), Feola e Auriemma.

"Giocare subito  è una buona opportunità per cercare l'immediato riscatto e non rimuginare troppo sulla sconfitta" premette mister Mignani nella conferenza stampa tenutasi questa mattina. L'Olbia arriva al diciassettesimo impegno del campionato reduce dalla sconfitta con la Carrarese che ha impedito ai bianchi di dare continuità al bel successo ottenuto contro il Racing Roma. "Abbiamo commesso errori gravi - spiega il tecnico - palesando un limite che a volte ci portiamo dietro. Questa è una categoria in cui l'errore non resta impunito. A Carrara sono mancate la famosa cattivera e quella paura di non prendere gol che ogni tanto dimentichiamo di portare in campo. Giocatori a corto di condizione? Non sono d'accordo".

L'Olbia in Toscana è scesa in campo con il solito spirito, cercando di imporsi su un avversario accorto e risultato micidiale nelle ripartenze: "Abbiamo una mentalità che ci spinge a cercare di vincere tutte le partite. Non ci accontentiamo mai e probabilmente questa nostra voglia alle volte ci mette nelle condizioni di rischiare qualcosa di troppo. Altre squadre magari si accontentano di punti, noi proviamo sempre a uscire dal campo con i tre punti". Una disamina che il mister aveva già abbozzato nel post partita, quando sottolineava un deficit di "furbizia" nel gestire determinati situazioni nel corso della partita.

La Pistoiese sarà un ottimo banco di prova perché la squadra dimostri che gli errori sono stati metabolizzati ed eliminati: "Andiamo ad affrontare un avversario che mi piace, concreto e che cerca di giocare palla a terra sfruttando la velocità e l'imprevedibilità dei suoi uomini offensivi. Ha nelle ripartenze uno dei suoi punti di forza. Dovremmo prestare massima attenzione".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA