Poche ore all'avvio di Olbia-Arezzo
Mignani: "Cerchiamo continuità"

OLBIA. Mancano poche ore per la gara casalinga contro l'Arezzo. Match fondamentaleper i ragazzi di Mignani, reduci dalla vittoria esterna sul campo del Siena e determinati a riscattare l'ultimo ko interno subito con la Pistoiese due settimane fa.
Ieri mattina la squadra ha svolto la seduta di rifinitura al campo del Geovillage, al termine della quale il mister ha incontrato la stampa per la conferenza di rito per introdurre l'ultima sfida del girone d'andata."Andremo a giocare con lo spirito di sempre, cercando di non ripetere gli errori commessi nelle ultime partite casalinghe e con l'obiettivo di trovare continuità nelle prestazioni e nei risultati" promette Mignani che dell'Arezzo mostra di avere rispetto ma non timore: "Giocheremo contro una squadra forte che ha una classifica importante e se ce l'ha è perché l'ha meritata. La squadra è composta da giocatori di primo livello, abituati a lottare per le zone alte della classifica".

L'Arezzo arriva a Olbia con qualche defezione in rosa. "Ma noi non prepariamo le partite in funzione degli assenti degli avversari" taglia corto Mignani, più avvezzo a guardare la situazione in casa propria. Con Geroni fuori per squalifica, Russu indisponibile per influenza e Cossu e Pisano acciaccati, si studiano le soluzioni alternative: "Enrico è un giocatore importante per noi, il più presente in campo sino ad oggi, mentre Andrea e Francesco vorremmo averli al meglio per giocare dal primo minuto. In settimana abbiamo valutato alcune soluzioni e domani scoglieremo le riserve. Dobbiamo essere pronti a sopperire alle assenze dei nostri leader. Cambiare modulo? Abbiamo lavorato su alcune situazioni, schiererò la squadra nel modo in cui sento possa darmi più fiducia".

La vittoria di Siena non ha appagato il gruppo, che in questa seconda parte di dicembre ha l'opportunità di togliersi e regalare ai tifosi tante altre soddisfazioni: "Domenica ho visto una squadra compatta e vogliosa di portare a casa il risultato con l'intento di rischiare il meno possibile. Dovremmo replicare la stessa gara per atteggiamento e convinzione, escludo che la squadra possa avere una calo di tensione. Non ho mai visto i ragazzi deconcentrati in stagione e sono consapevoli che la crescita passa dalla continuità nei risultati".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA