Sport e solidarietà al 19° Trofeo Baby Ippon

OLBIA. Grande giornata di sport, divertimento e solidarietà domenica scorsa al PalaDeiana per il 19º Trofeo Baby Ippon organizzato dalla Kan judo Olbia del maestro Angelo Calvisi con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Olbia. Ormai un classico appuntamento pre-natalizio per i piccoli judoka sardi.
L’evento, riservato ai bambini di età compresa dai 5 ai 11 anni, ha coinvolto sui tre tatami circa duecento giovanissimi in kimono che si sono simpaticamente confrontati, esprimendo con tanta grinta le prime conoscenze tecniche. Erano presenti una ventina di club provenienti da tutta la Sardegna.
Importante è stato l’abbinamento tra sport e messaggio sociale. L’Avis di Olbia, presente alla manifestazione con una sua postazione, ha portato il suo messaggio di sensibilizzazione verso la donazione del sangue per il raggiungimento degli obiettivi del progetto di autosufficienza.

Gli organizzatori hanno allestito, tra l’altro, una fantasiosa coreografia incentrata sul Natale con una quarantina di Babbi e Mamme Natale che, al ritmo di Jingle bells hanno fatto irruzione sui tatami donando caramelle e cioccolatini per la gioia dei bambini e delle bambine. Soddisfazione anche per i risultati dei baby judoka della Kan judo Olbia che hanno conquistato 10 medaglie d’oro, 8 d’argento e 3 di bronzo. Oro: Diego Langiu, Jacopo Merone, Mathias Nieddu, Nicolas Palitta, Martina Satta, Noemi Rosas, Davide Lepri, Amir Romdhani, Veronica Derosas e Francesco Spano. Argento: Anna Virdis, Ilenia Atturo, Antonio De Angelis, Paolo Meloni, Alessia Bardanzellu, Teseo Garrucciu, Chiara Contu, Riccardo Virdis.
Bronzo: Cristian Manzi, Giuseppe Prevosto e Stefano Losavio.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione