Caos sui cieli sardi, Carbini (Fdi): "Continuità territoriale? Un circo"

OLBIA. Il coordinatore provinciale di Fratelli D'Italia, Gigi Carbini, commenta la decisione di Governo e Regione in merito alla continuità territoriale. Ecco le sue parola. "Incredibile ed ambigua la soluzione determinata dalla Regione sulla Continuità Territoriale. Pone lo scalo di Olbia in una condizione di scacco matto dando il via ad una inconsueto duello impari tra Air Italy ed Alitalia. Da una parte Air Italy che difende i propri investimenti su Olbia, dove è presente per oltre mezzo secolo con strutture e personale, dall'altra Alitalia che contrappone una "arrogante" condizione economica di tutto privilegio, avendo già "incassato" su Cagliari ed Alghero, che somma a prestiti statali di dubbia linearità competitiva. Questa soluzione a due velocità disorienterà l'utenza che ancora oggi, dopo mesi di indecisione, non ha chiaro da chi dovrà acquistare i biglietti generando inoltre un generoso quanto inevitabile calo di flusso turistico.

Ma il risultato più importante è il disorientamento di Air Italy che porta con se centinaia di posti di lavoro, vero valore del territorio gallurese da preservare. Crea qualche logico imbarazzo che la Regione non abbia un orientamento decisionale a protezione del proprio territorio, e non è una questione di mercato o di libera concorrenza ma solo di puro buon senso politico. A questo punto l'auspicio è che tutto rimanga inalterato, in sintesi un ritorno al recente passato, dove Air Italy possa contare di operare la Continuità su Olbia senza ulteriori inopportune prese di posizione".
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA MAÌA