Ricercato internazionale arrestato nel Nord Sardegna

OLBIA. Nella serata di ieri, personale del Polizia di Stato, in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP presso il Tribunale di Sassari, ha tratto in arresto un 26enne originario del Gambia, irregolare sul territorio nazionale e destinatario di provvedimento di espulsione, perché ritenuto responsabile di rapina.

L’episodio risale al 6 aprile u.s., quando gli agenti della Sezione Volanti della Questura, sono intervenuti in una via in prossimità della stazione degli autobus ove una donna aveva reagito contro un giovane che le aveva asportato il proprio cellulare.

Durante la colluttazione, il ragazzo nell’allontanarsi velocemente perdeva una scarpa che veniva recuperata dalla vittima. Gli agenti, eseguivano immediatamente un controllo in uno stabile in stato di abbandono, di solito frequentato da persone senza fissa dimora, e lì rinvenivano gli indumenti e l’altra scarpa del giovane, che nel frattempo aveva cambiato gli abiti e si era nuovamente allontanato dal posto.

Più tardi, i poliziotti sulla base della descrizione fatta dalla persona offesa, riuscivano a rintracciare il cittadino straniero in prossimità dell’Emiciclo Garibaldi, che veniva successivamente denunciato in stato di libertà per rapina.

Ieri, il 26enne gambese, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato associato al carcere di Sassari – Bancali.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA TÌROS