Golfo Aranci

A Oschiri tre nuovi casi di Covid-19, il sindaco convoca il Coc

OLBIA. A Oschiri tre nuovi casi di Covid-19. A darne comunicazione il primo cittadino, Piero Sircana, che ha riferito della presenza sul territorio di tre persone ricoverate negli ospedali di Nuoro e Sassari e di aver convocato il centro operativo comunale.Attivate tutte le procedure di tracciamento dei contatti. Ecco le sue parole: 


"Sono stato informato dal Medico di Igiene Pubblica, pur in assenza di formale comunicazione dell’ATS, dell’accertata positività di n. 3 nostri concittadini al coronavirus. Si tratta, in tutti e tre i casi, di persone sintomatiche attualmente ricoverate presso gli ospedali di Nuoro e Sassari. Sono stati verificati da parte delle strutture preposte i contatti avuti dalle persone interessate e si sta procedendo ad informarli e, nei casi ritenuti necessari, a disporne la quarantena obbligatoria.

Si sta ulteriormente procedendo ad una verifica puntuale dei contatti avuti dalle persone positive.  Oggi, presso l’Ufficio del Sindaco, si è riunito il COC (Centro Operativo Comunale), il quale ha dato le opportune disposizioni per l’assistenza alle persone interessate dalla quarantena. Formulo, a nome mio e di tutta la comunità oschirese, i migliori auguri di pronta guarigione ai nostri concittadini coinvolti.  Il COC ha inoltre ritenuto opportuno chiedere al Sindaco l’adozione di una apposita ordinanza formale per evitare le visite presso la struttura della Casa per Anziani.

Appare ancora una volta doveroso invitare tutti gli oschiresi ad attenersi scrupolosamente alle disposizioni governative, da tutti ben conosciute, per evitare quanto più possibile il diffondersi della pandemia.
Posto che per chiare motivazioni di privacy non possono essere resi pubblici i nominativi delle persone interessate, si invitano tutti coloro che sono venuti a conoscenza di avere avuto anche in maniera marginale contatti con persone positive a limitare quanto più possibile i momenti di vicinanza con gli altri concittadini. Si chiede, soprattutto nel breve periodo, di comportarsi, ciascuno di noi, come potenziale portatore del virus e, pertanto, di porre in essere comportamenti rispettosi delle suddette disposizioni.
Vi aggiornerò sulla evoluzione della problematica al fine di affrontare con quanta più condivisione possibile l’immediato futuro".

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche

SIDDURA