Periodo di funghi, riaprono gli ispettorati micologici in Gallura

OLBIA. Riprende nel Nord Sardegna l’attività degli Ispettorati micologici della Assl di Olbia: da lunedì 12 ottobre gli esperti saranno a disposizione della popolazione per la cernita dei funghi.

Gli Ispettorati Micologici si collocano all’interno del Dipartimento di Prevenzione della Assl di Olbia, nel Servizio di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, e garantiscono attività di prevenzione, controllo e certificazione di commestibilità dei funghi freschi spontanei destinati all'autoconsumo dei cittadini.

Saranno due gli Ispettorati:

OLBIA. apertura al pubblico dalle ore 10:00 alle ore 13:00, il lunedì, Mercoledì e Venerdì, nei locali ubicati nella struttura sanitaria San Giovanni di Dio, con ingresso da via Borromini, (fronte ingresso Vaccini)  - Tel. 0789-552153

TEMPIO PAUSANIA
- apertura al pubblico dalle ore 15:00 alle ore 18:00, il martedì, mercoledì e giovedì, nei locali ubicati all'interno dell'Hospice in Via Limbara – Tel. 079 - 678333

In considerazione dell’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del Covid-19, per accedere al servizio è necessario rispettare le norme si distanziamento sociale, l'utilizzo delle mascherine e l’igienizzazione delle mani.
Inoltre, non si dovrà accedere all’interno dei locali, ma la consegna dei funghi avverrà dall’esterno, attraverso appositi passaggi. Il contenitore dei funghi dovra’ esser lasciato sul davanzale esterno alla finestra. Sarà poi cura del micologo procedere al prelievo e alla valutazione del prodotto nel piano di lavoro, adiacente la finestra, così che l’utente, se pur a distanza, potrà assistere alle operazioni di cernita.

E’ consentito l’accesso al servizio di un utente per campione.

La Ats - Assl Olbia invita la popolazione a utilizzare il servizio completamente gratuito, tale da avere a disposizione un esperto in grado verificare la commestibilità dei funghi oltre che valido supporto per evitare pericolosi casi di intossicazione.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci