Emergenza guerra in Ucraina, la Caritas di Tempio Ampurias lancia una raccolta fondi

OLBIA. La Caritas Diocesana di Tempio Ampurias ha attivato un conto corrente per le donazioni  di fondi da destinare alla popolazione ucraina in grande difficoltà per la guerra in corso nel Paese. La Caritas Diocesana ha raccolto l’appello  di Caritas Spes e Caritas Ucraina che hanno chiesto l’invio di fondi al fine di evitare raccolte private che potrebbero non essere utili per lo scopo. Il direttore della Caritas Tempio Ampurias, Domenico Ruzzittu, ha spiegato la richiesta:” "Il criterio ispiratore di tutte le attività Caritas è il servizio ai bisognosi; la nostra missione è fare la pace e stare con la gente: Il conflitto è, invece, la causa principale di molte povertà che combattiamo con tanto impegno. Dopo il precipitare degli eventi e l’attacco bellico da parte della Russia, Caritas Spes e Caritas Ucraina hanno lanciato con forza un appello alla nostra solidarietà. Caritas italiana al momento ci chiede di pazientare per ciò che riguarda cibo, vestiario e medicinali in quanto si riscontrano problemi di stoccaggio. Con l’intenzione di evitare deleterie e inutili iniziative private, in favore di processi avviati da istituzioni che offrono le garanzie di aiuti certi. Come diocesi e come Caritas di Tempio Ampurias, abbiamo deciso di restare accanto e rispondere alla richiesta di aiuto di Caritas in Ucraina e alla popolazione tutta, attivando una raccolta fondi. Per fornire il nostro aiuto, abbiamo reso accessibili le coordinate bancarie attraverso i canali social della diocesi e di Caritas diocesana Tempio-Ampurias. Lottiamo con la ami di Dio: La preghiera e la solidarietà". E anche il direttore della Caritas Spes Ucraina ha lanciato un appello: “Abbiamo bisogno di sentire che non siamo soli”.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Olbia Arena Elisa 27 agosto 2022