Arrestato narcotrafficante al porto di Olbia

OLBIA. La mattina dello scorso 8 marzo, presso il porto “Isola Bianca” di Olbia, i militari del Gruppo della Guardia di Finanza impegnati nel dispositivo di contrasto ai traffici illeciti, hanno tratto in arresto un uomo di 27 anni per detenzione e trasporto di 7 chilogrammi di cocaina suddivisi in panetti da un chilo.
In particolare, nel corso di specifici controlli posti in essere allo sbarco della motonave proveniente da Livorno, l'attenzione degli operanti si è concentrata su un'utilitaria condotta dal ventisettenne. Nel corso del controllo del veicolo con l'impiego dell'unità cinofila, i cani antidroga hanno vistosamente segnalato qualcosa nella parte anteriore dell'auto. A seguito di un'ispezione, nascosti nel vano motore, sono stati trovati 2 panetti di cocaina.

Ulteriori e più approfondite operazioni ispettive, svolte presso la sede del Reparto e in un'officina meccanica, hanno permesso di rinvenire ulteriori 5 panetti di cocaina occultati tra il cruscotto e il vano porta airbag lato passeggero. La sostanza sequestrata, cocaina purissima per un peso complessivo di 7 kg, una volta tagliata ed immessa sul mercato avrebbe fruttato circa un milione di euro. Sequestrata anche l'autovettura e lo smartphone in uso all'uomo.
Al termine delle operazioni, il soggetto è stato arrestato con l'accusa di traffico di sostanze stupefacenti e posto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria di Tempio Pausania che ne ha disposto l'immediata traduzione presso la casa di Reclusione di Nuchis.  L'attività posta in essere è da inquadrarsi nel dispositivo permanente di contrasto ai traffici illeciti, coordinato dal Comando Provinciale di Sassari, che interessa i principali punti di accesso al nord dell'Isola.
 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione