Selezionati i quindici finalisti del Premio letterario nazionale Forum Traiani

OLBIA. La giuria li ha scelti fra quasi quattrocento partecipanti. I vincitori saranno annunciati il prossimo 28 Giugno durante una conferenza stampa ospitata nella sede della Fondazione Banco di Sardegna a Sassari. Un'opera in più della scorsa edizione: ben 392 lavori sono arrivati da tutte le regioni d'Italia, ad eccezione della Valle d'Aosta che quest'anno non ha nessun rappresentante. Tre le categorie in concorso nella terza edizione del Premio letterario nazionale Forum Traini: Narrativa, Saggistica e Poesia. L'evento dalla scorsa edizione è entrato a far parte del panorama delle manifestazioni culturali sarde. I vincitori delle singole categorie saranno annunciati domenica venerdì 28 giugno a Sassari nella sede della Fondazione Banco di Sardegna. In quella occasione verranno resi noti anche i nomi dei vincitori di due premi, il Premio alla Carriera e il Premio Fordongianus. La cerimonia ufficiale di premiazione si svolgerà a Fordongianus domenica 15 settembre 2024.
I finalisti. Questi i finalisti e le opere scelte, suddivisi per categoria. Per la sezione “Narrativa edita”: Giorgio Nisini, Aurora ( HarperCollins, 2023); Francesca Romana, Chiamalo amore (Carabba Edizioni, 2023); Fabris Franco Allegranzi, Martirio (Giovane Holden Edizioni, 2023); Vindice Lecis, L'ombra del sant'Uffizio (Nutrimenti mare, 2022); Claudio Pozzani, Confessioni di un misantropo (La Nave di Teseo, 2023).
Per la sezione “Saggistica edita”: Giulio Napoleone, Secondino. Rivoluzionario di professione (Booksprint, 2023); Marco Capriotti, L'improvvisazione poetica nell'Italia del Settecento. Voll.1 e 2 (Accademia dell'Arcadia, 2022); Gabriele Fichera, Romano Bilenchi. Storia e antologia della critica 1933-2018 (Cadmo edizioni, 2022); Antonio Di Grado, La Brigata delle ombre. Scrittori e artisti nella guerra di Spagna (La Nave di Teseo, 2023); Andrea Agliozzo, Mutarsi in altra voce. Metrica, storia e società di Franco Fortini (Quodlibet, 2023).

Per la sezione “Poesia edita”: Daniela Raimondi, I fuochi di Manikàrnica (Punto a Capo edizioni, 2020); Anna Maria Tamburini, Sequenze auree (Raffaelli Editore, 2022); Alessandro Zaffarano, Diario di un commosso viaggiatore (Milella edizioni, 2023); Laura Pugno, I nomi dall'aldilà (La Nave di Teseo, 2023); Carlo Focarelli, Poesie di guerra (Punto a Capo edizioni, 2023).

Le parole degli organizzatori.

“Mi complimento vivamente con tutti gli autori finalisti. Vorrei mettere in primo piano la grande partecipazione alla III Edizione del Premio, che conferma un trend altamente positivo. Un evento culturale che, nelle parole espresse da tanti degli autori iscritti, è caratterizzato da professionalità, grande serietà e onestà nei comportamenti e nei giudizi. In un mondo spesso contraddistinto da atteggiamenti a dir poco imbarazzanti, ritengo che questi siano i più bei complimenti che potessero farci”. Queste le parole di Mario Zedda,  presidente dell'Associazione Culturale Premio letterario nazionale Forum Traiani, organizzatrice dell'iniziativa. “Anche quest'anno abbiamo registrato una grande partecipazione. - ha affermato Massimo Onofri, presidente della giuria tecnica -
La giuria si è confrontata soprattutto per quanto riguarda i lavori inviati nelle sezioni di Narrativa e Poesia, mentre per quanto riguarda la Saggistica la convergenza è stata pressoché unanime. Il dibattito sulla terna e sul vincitore sarà articolato e potrebbe rivelare grandi sorprese”.  Il premio. L'iniziativa è organizzata dall'Associazione Culturale Premio letterario nazionale Forum Traiani, con il partenariato del Comune di Fordongianus. “Si tratta di un premio che nasce dalla volontà di dare un riconoscimento pubblico a opere presentate da scrittori, poeti e saggisti affermati o emergenti. – aggiunge Mario Zedda – La nostra giuria è prestigiosa e ha al suo interno professori e studiosi di rilevanza nazionale ed internazionale. Questo consente agli autori in concorso di avere la certezza di una valutazione professionale dei loro elaborati, un giudizio obiettivo e imparziale, sicuramente più prezioso e gratificante dei premi materiali attribuiti”. È possibile seguire tutti gli eventi e aggiornamenti legati al premio sul sito web ufficiale: www.premioletterarioforumtraiani.com.

La giuria tecnica e il comitato scientifico. 
Scrittori, docenti, archeologi, giornalisti, critici letterari: quella del Premio nazionale Forum Traiani è una giuria altamente qualificata e rappresentativa di diversi settori della cultura. A partire dal presidente Massimo Onofri, scrittore, docente di Letteratura italiana e Direttore del Dipartimento Scienze umanistiche e sociali dell'Università di Sassari. A lui si affiancano il saggista e critico letterario, Alessandro Cadoni, la saggista e critica letteraria Giovanna Caltagirone, l'archeologa e docente universitaria Carla Del Vais, la docente universitaria di Letteratura italiana, Monica Farnetti, la saggista e critica letteraria Rosanna Simona Morace, il docente universitario di Letteratura Italiana Marco Manotta e lo scrittore Mario Lucio Marras. Oltre alla giuria un valido supporto è dato dal Comitato scientifico, che si avvale di critici letterari con esperienze internazionali: Giuliana Adamo, Pierpaolo Antonello, Patrizia Farinelli, Davide Luglio, Federica Pedriali, Bruno Pischedda, Jeffrey Schnapp, Mario Sechi, Dusica Todorovic e Paolo Valesio.
Patrocini e collaborazioni. Patrocinano il Premio letterario nazionale Forum Traiani il Ministero della Cultura, la Fondazione di Sardegna, il Comune di Fordongianus, l'Università degli studi di Cagliari e Sassari e la Lettres Sorbonne Universitè. Collaborano Sardegna Grand Hotel Terme ed Endas, Contini 1898.

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione

Leggi anche