Imprese: Milano, 2016 brillante per servizi (+1,8%), male commercio (-1,6%)

economia
AdnKronos
Milano, 8 feb. (AdnKronos) - Il 2016 chiude tra luci e ombre per le imprese milanesi. Secondo i primi dati del monitor congiunturale del quarto trimestre 2016 del servizio studi della Camera di commercio di Milano, presentati oggi a Milano nella sede di Unioncamere Lombardia, a trainare l'economia sono i settori dei servizi (+1,8% in un anno il fatturato) e dell’industria (+0,8%, trainato dal mercato estero con +1,5% il fatturato e +1,3% gli ordini), mentre rallenta l’attività produttiva su base annua, -0,5%, anche se resta stabile rispetto al precedente trimestre (-0,1% il dato destagionalizzato). Lenta anche la ripresa per i settori dell’artigianato (-2,7% il fatturato) e commercio (-1,6%). Per l'industria milanese, il quarto trimestre 2016 registra una crescita del fatturato totale (+0,8%), trainato soprattutto dal mercato estero che registra un incremento dell'1,5% contro il +0,4% del fatturato interno. Stabili gli ordini totali (+0,1% con andamento opposto tra ordini esteri, che crescono del 1,3%, e interni, -0,6%), mentre rallenta la produzione, -0,5%, che diventa -0,1% considerando la variazione rispetto al terzo trimestre 2016.Positivi i dati dell'artigianato manifatturiero in termini di produzione industriale (+0,4%), ma rallentano ordini totali (-2,9%) e fatturato (-2,7%). Quanto a servizi e commercio, cala lievemente il fatturato del commercio al dettaglio (-1,6%), mentre continua la performance positiva dei servizi con un fatturato in crescita dell'1,8%. Dati brillanti in particolare per i servizi alla persona (+11,4%), il commercio all’ingrosso (+4,8%) e i servizi alle imprese (+2,3%) e le grandi imprese (+3,6%).

Leggi anche

SIDDURA