'Comunicare l'Europa 2017' con arte e cultura

Riconoscimento a chi ha speso la propria vita e la propria professionalità a livello internazionale

dati
AdnKronos
Roma, 8 feb. (Labitalia) - Arte e cultura devono animare una nuova Europa. Questo l'obiettivo del premio internazionale 'Comunicare l'Europa 2017' che si svolgerà domani, giovedì 9 febbraio, a Roma, alle 16, alla Camera dei deputati, Sala del Refettorio, in via del Seminario 76. "Il premio -spiega a Labitalia Luca Filipponi, presidente dell'Istituto europeo per la formazione e del Premio Internazionale Comunicare L'Europa- celebra ancora una volta con entusiasmo persone che hanno speso la propria vita e la propria professionalità verso un percorso internazionale, europeo con grandi note di innovazione e di cultura". "Le peculiarità di questo premio -fa notare- sono, in primis, l'ambizione e la volontà di unire insieme almeno per un giorno personaggi delle istituzioni pubbliche con figure del mondo dello spettacolo e della comunicazione, mondi che spesso non interagiscono o, peggio, si parlano con poca bontà e spesso stridono tra di loro". Il riconoscimento andrà quest'anno a una rosa numerosa di premiati, provenienti dai più disparati campi: Lisa Bernardini (direttore artistico Photofestival attraverso le Pieghe del tempo e presidente Associazione culturale Occhio dell'Arte), Nicola Sciannimanico (premio speciale per la Poesia), Nicoletta Di Gregorio (vicepresidente Fondazione Pescara Abruzzo), Fabrizio Borghini (Toscana Tv e Toscana Cultura), Clara Iatosti (giornalista Tv 2000), Roberto Sarra (presidente del Premio Cattolica ed editore), Francesco Petrilllo (docente Link University), Benjamin Bueno (medico e rappresentante delle istituzioni brasiliane), Cesare Cilvini (direttore generale dell'Ope e dell'Accademia Auge).E ancora: Florio Aurora (direttore settimanale Si), Sylvia Irrazabal (responsabile culturale dell'ambasciata dell'Uruguay in Italia), Roberto Marzetti (direttore del museo Genti D'Abruzzo), Anna Mossuto (direttore del Corriere dell'Umbria), Carlo Motta (responsabile edizioni Giorgio Mondadori Cairo Editore), Mirko Paje (direttore creativo Mediaset), Niccolò Petitto (produttore teatrale), Ton Pret, Luca Alinari, Silvio Amato, Dogliani Silvia, Maurizio Rinaudo. Dal settore contabilità-consulenza Strategica: Rosa Altavilla e Giancarlo Senese. Filipponi auspica di raggiungere una meta ben precisa: "Unire insieme anime diverse e continuare a sognare un'Europa che non ci piace più, o che forse ci piace di meno a quasi 60 anni dalla firma dei trattati di Roma dai quali tutto partì".

Leggi anche

SIDDURA