Governo: Bernini, 'Salvini eviti accanimento terapeutico'

politica
AdnKronos
Roma, 7 feb. (AdnKronos) - "La politica dei due forni praticata dalla Lega –coi Cinquestelle al governo e col centrodestra nelle Regioni e nei Comuni– non è destinata a durare nel tempo, è forse un’esigenza tattica di breve periodo ma non può diventare un asset strategico. Come ha detto stamani il presidente Berlusconi nell'intervista al 'Corriere della Sera', rinunciare alla tradizionale alleanza di buongoverno con Forza Italia per Salvini sarebbe un suicidio politico, perché le divisioni sempre più marcate nell’attuale maggioranza –Tav, economia, politica estera, giustizia– lo stanno letteralmente portando in un vicolo cieco. E dunque l’accanimento terapeutico nel tenere in vita questo governo sarebbe un suicidio politico non solo per la Lega, ma per l’Italia intera". Lo afferma Anna Maria Bernini, capogruppo di Fi al Senato. "L’isolazionismo -aggiunge- porta solo consensi effimeri, e in prospettiva, con le elezioni di maggio che confermeranno il Partito popolare come asse portante dell’Unione, solo Berlusconi e Forza Italia saranno in grado di restituire all’Italia il ruolo che le compete nei rapporti con le grandi democrazie continentali. E’ questo il vero interesse nazionale da tutelare".

Leggi anche

SIDDURA TÌROS