Turismo: Zaia, 'bene unione spiagge venete' (3)

economia
AdnKronos
(AdnKronos) - Cosa sta facendo la Regione per le “sue” spiagge? “Crediamo moltissimo che la promozione sia alla base della crescita, dobbiamo creare le condizioni per cui le aziende vadano dal cancello dell’azienda stessa alle porte del mercato, aiutate con la promozione. Ad esempio stiamo approntando un mega finanziamento per una web marketing assolutamente di livello. Stiamo cercando di dare la destagionalizzazione alle spiagge con i contributi. Abbiamo intercettato tutti i fondi comunitari possibili e immaginabili e già cofinanziati; per cui gli strumenti ci sono. Poi abbiamo bravi imprenditori e i numeri crescono”, ha spiegato.Quindi si può guardare al futuro con ottimismo? “Abbiamo una comunità delle spiagge che ci viene invidiata da tutto il mondo – ha concluso il governatore del Veneto, Zaia – non dobbiamo inventare nulla, ma sostenere le imprese. Come dico sempre ai miei assessori ed ai miei collaboratori: evitate di fare l’ufficio complicazione delle cose semplici”.Presente all’incontro, anche il presidente di UnionCamere Veneto, Mario Pozza: “Le camere di commercio hanno competenza sul territorio – ha commentato Pozza – per cui favoriamo questa compattezza e siamo pronti a dare il nostro contributo. Le spiagge venete unite rappresentano un modello, un esempio. Non a caso proprio in questo territorio, poco tempo fa è nato il G20 delle spiagge. Un’ulteriore sensibilità e visione del futuro, che si vince solo se si fa squadra. Il Veneto è la prima regione per presenze turistiche, le nostre spiagge sono un fiore all’occhiello, con una stagione che non è solo durante l’estate. I nostri imprenditori hanno la visione giusta per sapere vendere il nostro prodotto e la nostra terra”.

Leggi anche

SIDDURA TÌROS