Caso Diciotti, Gasparri, 'rispettato regolamento, Grasso confonde norme'

politica
AdnKronos
Roma, 7 feb. (AdnKronos) - “Non mi sono contraddetto in alcun modo. Con molto rispetto voglio dire al presidente Grasso che le cose in Giunta si stanno svolgendo ai sensi del regolamento. Avevo detto che non siamo una buca delle lettere e che solo l'interessato poteva inoltrare documenti e memorie. L'articolo 135-bis del regolamento prevede, nei casi di procedure a carico di ministri, ex art. 96 della Costituzione e legge 1/1989, che per l'appunto gli interessati possono produrre sia memorie, come ha fatto Salvini, che documenti. E questo ha fatto il ministro". Lo puntualizza il presidente della Giunta delle Immunità del Senato, Maurizio Gasparri."Il presidente Grasso, quindi, riveda le procedure -aggiunge- anche perché oggi, in Giunta, ha sbagliato confondendo l'articolo 135, che riguarda altre vicende, con l'articolo 135-bis. È accaduto quello che io avevo detto sotto il profilo procedurale. Poi, sui documenti che Salvini ha inoltrato, si potrà liberamente discutere in Giunta. Ma non c'è stato nessun altro 'scrittore' nei confronti della Giunta se non Salvini che, lo ribadisco, aveva facoltà, ai sensi dell'articolo 135-bis del regolamento del Senato, di inoltrare memorie e documenti. Oggi non sono stato io a contraddirmi e a sbagliare, come altri, citazioni del regolamento”.

Leggi anche

SIDDURA TÌROS