Casse commercialisti-forense, incontro su effetti novità pensioni

economia
AdnKronos
Sassari, 7 feb, (Adnkronos/Labitalia) - Oggi, presso la Camera di commercio di Sassari, si è parlato della situazione attuale e delle prospettive della Cassa dottori commercialisti e di Cassa forense. Un incontro che ha visto la presenza dei presidenti nazionali, Walter Anedda e Nunzio Luciano, responsabili della gestione di un patrimonio di, rispettivamente, 8 e 12 miliardi di euro per una platea di circa 70.000 e 245.000 iscritti.Il confronto è stato importante per fare luce sugli effetti delle novità in materia pensionistica per i liberi professionisti. In particolare, si è discusso dell’intervento normativo in tema di 'saldo e stralcio' dei debiti contributivi, fortemente criticato da tutte le 20 casse aderenti all'Associazione degli enti di previdenza privata (Adepp), perché gravemente lesivo dell'autonomia, nonché per gli effetti negativi che produce per i propri iscritti. A ciò si aggiunge il danno patrimoniale agli enti coinvolti, che dovrà comunque essere ripianato dagli stessi iscritti, non godendo le casse di alcuna contribuzione statale.Hanno partecipato all'evento, tra gli altri, il presidente dell'Ordine dei dottori commercialisti di Sassari, Giovanni Pinna Parpaglia, e il delegato della Cassa, Piero Scudino. "L'incontro, oltre ad evidenziare - ha commentato il presidente Anedda - le difficoltà in cui sono costrette ad operare le Casse, è stato occasione di dialogo con gli iscritti, che hanno potuto anche usufruire del 'Punto consulenza' della Cassa; servizio che la Cassa è fortemente impegnata ad offrire a tutti gli Ordini di Italia".

Leggi anche

SIDDURA MAÌA