Arte: riapre il Labirinto di Franco Maria Ricci

cultura
AdnKronos
Roma, 8 feb. (AdnKronos) - Dopo la breve pausa invernale, il Labirinto della Masone nei pressi di Fontanellato in provincia di Parma, riaprirà le porte ai visitatori sabato 9 febbraio e il calendario di questa prima parte dell’anno si prospetta già denso di appuntamenti. Alla mostra 'Pagine da collezione', che vede ancora esposti fino al 24 marzo i libri d’artista dei più grandi pittori dei due secoli passati parte della Donazione Corrado Mingardi alla Fondazione Cariparma, farà infatti seguito il grande allestimento della nuova esposizione 'La maniera emiliana. Bertoja e Mirola da Parma alle Corti d’Europa', occasione unica di approfondimento sull’arte emiliana del Cinquecento attraverso opere provenienti dai maggiori musei del mondo. La mostra aprirà al pubblico sabato 6 aprile, per rimanere aperta fino al 30 luglio.Ma l’attenzione di Franco Maria Ricci all’editoria di pregio continua a esprimersi con iniziative sempre nuove: si svolgerà quest’anno per la prima volta, infatti, 'Il filo d’Arianna', mostra mercato di libri antichi e moderni che dal 22 al 24 marzo invaderà gli spazi del Labirinto con conferenze, stand di editori e l’opportunità unica di ammirare alcuni pezzi della collezione bodoniana di Franco Maria Ricci, la più grande al mondo in mani private. Nei venerdì di marzo (1, 8 e 15) al Labirinto della Masone torna inoltre, per il terzo anno 'I giardini di marzo', ciclo di incontri dedicato al mondo del verde con interventi di importanti personalità legate al mondo di piante e giardini, tra cui Claudio Baldazzi, Renato Bruni, Giuseppe Lo Pilato e Giuseppe Barbera.

Leggi anche

SIDDURA MAÌA