Golfo AranciGolfo Aranci

Export: a Sicindustria strategie per 'combattere' guerre commerciali

economia
AdnKronos
Palermo, 19 dic. (Adnkronos) - Da un lato, la guerra commerciale fra Stati Uniti e Cina, i dazi Airbus, il rischio recessione della Germania, la Brexit, le crisi politiche in Iran, Libia e Siria. Dall’altro, gli accordi di libero scambio recentemente sottoscritti dall’Ue con Canada, Giappone, Corea, Vietnam e America Latina. Sono solo alcuni degli aspetti della politica commerciale internazionale affrontati stamattina, a Palermo, in occasione dell’incontro 'Trade policy Scenario - Opportunità e sfide per le imprese siciliane nell’era delle guerre commerciali', organizzato da Sicindustria, in collaborazione con Confindustria. "Oggi - ha detto Nino Salerno, delegato per l’internazionalizzazione di Sicindustria - sono emersi motivi di forte preoccupazione, ma anche la consapevolezza che siamo di fronte a nuove e importanti opportunità di collaborazione sia con Paesi emergenti sia con quelli avanzati". Agroalimentare, edilizia, farmaceutica, ma anche automotive, energie rinnovabili, Ict, i settori dell’export siciliano maggiormente interessati. "Secondo l’ultimo outlook del Fmi – ha aggiunto Salerno – nel 2019 oltre il 90% delle economie mondiali crescerà meno di quanto previsto e anche il commercio globale rischia di contrarsi per la prima volta dopo la grande recessione del 2008. In quest’ottica, particolare rilevanza può assumere il continente africano, oggetto di una strategia ad hoc da parte dell’Unione".

Leggi anche