Rifiuti: Sicilia, tecnici a lavoro per bonificare 511 vecchie discariche

cronaca
AdnKronos
Palermo, 3 gen. (Adnkronos) - La Regione passa ai raggi X le 511 vecchie discariche sparse in Sicilia per arrivare alla definitiva chiusura. Dopo aver avviato interventi urgenti su alcuni siti ritenuti più pericolosi, il governo Musumeci entra adesso nel dettaglio delle singole aree per esaminarle e definire i lavori che si riterranno necessari. La Regione sta agendo in via sostitutiva dei Comuni competenti che, non avendo risorse tecniche ed economiche, dopo decenni non hanno ancora provveduto.Il massiccio intervento sarà realizzato grazie alla collaborazione con l’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, e il dipartimento di Ingegneria civile edile e ambientale dell’Università La Sapienza di Roma. Per il lavoro di monitoraggio la giunta, su proposta dell'assessore all'Energia Alberto Pierobon, ha stanziato 600 mila euro e la convenzione operativa firmata nei mesi scorsi dal dirigente generale del dipartimento Acqua e rifiuti Salvo Cocina ha consentito di avviare subito le attività. Già pronto un report del lavoro svolto con le prime analisi dei siti. Le operazioni dovranno concludersi entro il prossimo autunno e al termine sarà redatto un elenco dei siti ritenuti prioritari per i quali saranno avviate le indagini per la caratterizzazione e gli interventi veri e propri.

Leggi anche

SIDDURA