Elezioni: Gasparri, 'per Fi improponibile voto a metà settembre'

politica
AdnKronos
Roma, 21 mag. (Adnkronos) - "Le elezioni sono una cosa seria e non si può giocare con le date. Come ammette lo stesso Conte deve essere una scelta condivisa con tutti i partiti e non l'ennesima imposizione del governo. Si parla del 13 e 14 settembre per un election day, ma per Forza Italia è una data improponibile". Lo afferma il senatore Maurizio Gasparri, responsabile Enti locali del partito."Presentazioni delle liste e campagna elettorale -aggiunge- si dovrebbero svolgere nel mese di agosto. Che non sarà un mese normale, perché il turismo opererà in condizioni di grande disagio. Aggiungere un turno elettorale sarebbe un'autentica follia. Peraltro le elezioni non riguarderebbero soltanto i Comuni e le Regioni chiamate al voto, ma l'intero territorio nazionale, perché da quanto è dato capire il governo vorrebbe tenere nella stessa data anche il referendum confermativo previsto dalla Costituzione. Bisogna garantire diritti democratici pieni. Una vera campagna elettorale. Un libero confronto con i cittadini. Cosa che le date indicate non consentirebbero in alcun modo. Forza Italia -ribadisce Gasparri- quindi è decisamente contraria e riteniamo che anche altri partiti condividano questa nostra valutazione. Il governo quindi si muova con cautela e non faccia imposizioni, né si faccia etero dirigere da altri comparti della Pubblica amministrazione".

Leggi anche

SIDDURA