Fase 3: Berlusconi, 'collaborazione istituzionale ma non sia concessione'

politica
AdnKronos
Roma, 5 giu. (Adnkronos) - "Io per primo ho proposto, dall’inizio della pandemia, un rapporto di collaborazione istituzionale fra maggioranza e opposizione. L’ho ribadito fino a ieri facendo mie le sollecitazioni del capo dello Stato e del governatore di Bankitalia". Lo afferma Silvio Berlusconi, in un'intervista a 'La Stampa'."Con tre precisazioni -spiega-. Primo, collaborazione istituzionale non significa convergenza politica. Secondo, l’ascolto non è una concessione che il presidente del Consiglio ci fa; semmai è nell’interesse del Paese e dello stesso governo avvalersi di chi, come noi, ha esperienza e competenza, non solo politica. Qualità queste che nei partiti della maggioranza scarseggiano". Poi "ascoltare l’opposizione non può essere solo un gesto di cortesia formale. Deve tradursi nel concordare concretamente le scelte da fare". "Quindi -conclude Berlusconi- se il governo ce lo consentirà davvero, parteciperemo a tutti gli incontri e a tutti i lavori al riguardo". In ogni caso "lo scenario di cui stiamo parlando non è una trattativa".

Leggi anche

SIDDURA