Tempio, incidente sul lavoro
Muore operaio di 51 anni

di Antonella Brianda

TEMPIO PAUSANIA. Antonio Cusseddu, operaio di Tempio di 51 anni, sposato e padre di due bambini piccoli, ha perso la vita, questo pomeriggio, mentre si trovava a lavoro nell'impianto di smaltimento dei rifiuti di Tempio Pausania. L'incidente è avvenuto tra le 14.30 e le 15.00. L'uomo, operaio della ditta Secit che ha in appalto alcuni segmenti dell'impianto, era addetto al reparto dello smaltimento della carta e cartone. Aveva appena ripreso a lavorare nel turno serale dopo la pausa pranzo quando è stato trascinato per il braccio destro dal rullo trasportatore al quale, molto probabilmente, era rimasto accidentalmente impigliato.
In pochi secondi il rullo ha trascinato l'arto dell'operaio tra le lame della macchina che trita e sminuzza la carta. Inutili i tentativi di liberarsi da quella morsa; l'uomo è morto in pochi minuti a causa della grave lacerazione provocata dal macchinario. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Tempio Pausania e i medici del 118 che non hanno potuto far altro che constatarne la morte per dissanguamento. 
Le dinamiche dell'incidente sono oggetto di indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Tempio Pausania, che vede impegnati i Carabinieri della Compagnia di Tempio e i funzionari del Servizio di Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro della Asl di Olbia sezione Tempio. L'impianto di smaltimento dei rifiuti che si trova nella zona industriale della cittadina, è stato posto sotto sequestro dalla magistratura.
© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA MAÌA