Ondata di caldo torrido a Olbia
Alcune precauzioni dal Comune


OLBIA. Il primo cittadino, Gianni Giovannelli, ha diramato una nota stampa per consigliare ai cittadini le precauzioni da prendere per affrontare, nel miglior modo possibile, i danni che potrebbero derivare dall'ondata di calore attesa nei prossimi giorni. Nello specifico, il Servizio di Protezione Civile del Comune di Olbia ha reso noto che dalla giornata di oggi 26 luglio, fino a giovedì 1° agosto, arriverà un’ondata di caldo eccezionale che potrebbe causare effetti negativi sulla salute delle persone. Le previsioni meteo hanno, infatti, evidenziato temperature superiori ai trentacinque gradi che potrebbero superare i quaranta gradi nelle ore più calde. Per questo motivo a partire da oggi e fino a giovedì prossimo il consiglio è quello di seguire delle semplici norme di comportamento: Non uscire nelle ore più calde, dalle 12 alle 18,  soprattutto gli anziani, i bambini molto piccoli, le persone non autosufficienti o convalescenti; In casa, proteggersi dal calore del sole con tende o persiane e mantenere il climatizzatore a 25-27 gradi. Se si usa un ventilatore non indirizzatelo direttamente sul corpo; Bere e mangiare molta frutta evitando bevande alcoliche e caffeina. In generale, consumare pasti leggeri. All’aperto indossare abiti e cappelli leggeri di colore chiaro evitando le fibre sintetiche. Se in casa avete una persona malata, fate attenzione che non sia troppo coperta.

Si comunica inoltre e si ricorda che in questi giorni la centrale operativa della Polizia Locale risponderà al numero verde (gratuito) 800 405 405, al quale è possibile rivolgersi per informazioni e consigli, con il seguente orario: tutti i giorni dalle 7.30 alle 3.00. La Protezione Civile Comunale è a disposizione per fra fronte a qualsiasi emergenza.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
Golfo Aranci