ALLUVIONE OLBIA

Graduatoria risarcimento danni
Serra:"Proseguono le verifiche"

di Antonella Brianda


OLBIA. "Siamo impegnati nelle operazioni di verifica e controllo dei nominativi contenuti all'interno della graduatoria comunale per il risarcimento dei danni causati dall'alluvione e proseguiremo ancora per qualche giorno". Ad affermarlo è stato il comandante della Polizia Locale di Olbia, Gianni Serra che, seguito a ruota dal primo cittadino, ha ribadito che l'episodio di qualche giorno fa, relativo alla scoperta e successiva denuncia di un falso alluvionato, ha portato all'intensificazione dei controlli. "I cittadini olbiesi che hanno subìto danni dall'alluvione hanno compilato un modulo di autocertificazione, nel quale si elencavano i beni danneggiati dall'acqua. Sta ad ognuno degli alluvionati agire con coscienza, ma questo a prescindere dai controlli che era ovvio che sarebbero stati effettuati", ha dichiarato il sindaco Gianni Giovannelli. Questa premessa da parte del primo cittadino deriva dal fatto che in questi giorni molti sono stati gli olbiesi che hanno tentato di correre ai ripari e chiedere di essere esclusi dalla tanto contestata graduatoria comunale per i rimborsi. Stando a quanto riferito dal comandante della Polizia Locale e dal sindaco, in molti hanno contattato gli uffici comunali affermando di aver commesso degli "errori" nella compilazione del modulo. Fermo restando che sicuramente la stesura dell'autocertificazione può non essere semplice per tutti, resta il fatto che queste chiamate sono apparse agli occhi degli amministratori comunali come delle vere e proprie autodenunce. Il comandante Serra ha poi sottolineato gli aspetti penali legati all'aver effettuato una dichiarazione che non corrisponde al vero: "Si rischia di essere accusati di appropriazione indebita, qualora si dovessero ricevere beni senza averne diritto". 

 

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA