Olbia,controlli stradali dei Carabinieri
in aumento casi di guida senza parente

di Davide Mosca

OLBIA. La presenza sul territorio dei Carabinieri è costante ed è dovuta ai servizi predisposti dal comando provinciale di Sassari per il controllo sulle reti viarie cittadine ed extraurbane, con una particolare attenzione alla circolazione stradale. Nella serata di ieri, i militari hanno fermato e controllato 122 persone a bordo di 92 autovetture. Sempre più frequenti i casi di guida senza patente che alle volte possono finire in tragedia come quella di ieri a Milano, dove per l'imprudenza di un operario sprovvisto di licenza di guida ha perso la vita una signora di 43 anni, madre di tre figli. A Olbia una donna di 43 anni, disoccupata del posto, è incappata nei controlli dei carabinieri che l'hanno denunciata per guida senza patente mai conseguita. 


Sempre senza licenza di guida, un giovane di 19 anni di Bottida, a Burgos, è stato denunciato per lo stesso motivo. Da segnalare come le norme del codice della strada in materia siano molto restrittive proprio per l'aumento dei casi e degli incidenti, in molti casi mortali. L'articolo 116 del codice della strada è, infatti chiaro e recita quanto segue: E’ prevista l’ammenda da euro 2257 a euro 9032 nel caso di guida di autoveicoli e motoveicoli, senza aver conseguito la patente; con patente revocata; con patente non rinnovata per mancanza dei requisiti. Nel caso di reiterazione della violazione nel biennio è prevista la pena dell’arresto fino ad un anno. 

Sul territorio sassarese, a Giave, una donna 40enne di Bonorva è stata sorpresa alla guida della sua Ford Fiesta in evidente stato di alterazione alcolica. Ad Alghero, P.P, 36enne sottoposta agli arresti domiciliari a Bosa per danneggiamento aggravato, è stata arrestata per evasione dai domiciliari.


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS