La Dinamo saluta l'Eurocup

OLBIA. Ai giganti della Dinamo Banco di Sardegna non riesce l’impresa di strappare l’ultimo biglietto per le EighthFinals di Eurocup. Nella notte di Istanbul sono i padroni di casa a conquistare il round 6, raggiungendo agli ottavi di finale il Cai Saragozza che ha espugnato Szolnok in trasferta 70-80. Logan e compagni riescono a restare a contatto nei primi 20' nonostante i tentativi di fuga dell’Odeabank e chiudono il primo tempo a un possesso di distanza (36-33). Nella terza frazione i turchi iniziano a prendere le distanze mettendo la testa avanti di otto lunghezze: negli ultimi dieci minuti il Galatasaray scappa letteralmente via condotto da un implacabile Guler, siglando il +20. Il Banco saluta dunque l’Eurocup, chiudendo con 3 vittorie e altrettante sconfitte, ma con la consapevolezza di aver provato a conquistare il passaggio di turno nell'ultima, intensa sfida, di un girone ostico nel gruppo più equilibrato delle Last 32.


La scena. Alla Abdi Ipekci Arena la Dinamo Banco di Sardegna e il Galatasaray Odeabank si giocano la qualificazione agli ottavi di finale di Eurocup nell’ultima sfida delle Last 32. Nel gruppo N ancora nessuna squadra si è ufficialmente qualificata: tre pretendenti con due soli posti disponibili, insieme a Dinamo e Galatasaray anche il Cai Basket Saragozza. Gli uomini di coach Calvani scenderanno in campo a Istanbul con un solo imperativo: vincere e vendere cara la pelle dando il tutto per tutto per 40 minuti.

Il match. Coach Marco Calvani manda in campo Petway, Logan, Devecchi, Alexander e Stipcevic, coach Ataman risponde con Schilb, Micov, Lasme, Guler e Koksal. È una tripla di Logan ad aprire il match, Lasme rompe il ghiaccio per i turchi. Le due squadre si fronteggiano con grande equilibrio: la Dinamo bombarda dall’arco con Petway e Stipcevic alla ricerca dell’allungo ma Koksal e Micov tengono il Galatasaray a contatto (8-11). L’Odeabank trova un mini brek per il sorpasso mentre l’attacco sassarese si fa più farraginoso. Una tripla di Micov chiude il primo quarto 18-13. Jarvis Varnado si iscrive a referto all’inizio della seconda frazione, mentre coach Ataman trova punti e sostanza da Dorsey. Una maglia di David Logan, tripla and one, permette al Banco di riportarsi a un possesso di distanza (24-23). Mitchell firma il sorpasso biancoblu ma una tripla di Micov ricaccia indietro i sardi. 5-0 di Davies e il Galatasaray mette nuovamente la testa avanti: si va negli spogliatoi sul punteggio di 36-33. Al rientro dall’intervallo lungo i padroni di casa provano a scappare via con Jerrells, Lasme e Schilb: Varnado tiene a galla i suoi (43-39). Una bomba di Stipcevic suona la carica ai giganti che, con Petway e Logan, si  riportano a -8 (57-49). Quando iniziano gli ultimi dieci minuti di gioco i padroni di casa provano a chiuderla con un parziale di 9-3; ci vuole parlare su coach Calvani sul 66-52. Il Galatasaray bombarda dall’arco, condotta da un super Guler. Micov sigla il +20  a metà quarto (75-55). La partita ha ormai preso il suo corso, alla Abdi Ipekci Arena finisce 87-69.

Le parole. Il tecnico biancoblu Marco Calvani commenta così il match in Turchia: "Sapevamo che il nostro era l'unico gruppo senza nessuna squadra ancora qualificata, a dfferenza degli altri dove una, e in alcuni casi due, erano già matematicamente agli ottavi. Questo a denotare il potenziale del gruppo N. Conoscevamo la forza del Galatasaray e quanto fosse rischioso giocarsi la qualificazione all'ultima partita. Credo che il risultato non sia completamente veritiero rispetto all'andamento della gara: nei primi due quarti siamo rimasti a 3 punti di distanza con 11 rimbalzi concessi mentre nel terzo quarto eravamo a 8 punti con 18 rimbalzi concessi. Alla fine della partita il Galatasaray ha avuto 20 tiri in più rispetto a noi, la maggior parte concessi dai rimbalzi in attacco. Questo non ci ha permesso di chiudere le azioni difensive con un rimbalzo, unica vera pecca nell'arco del match. Nell'ultimo quarto, quando con la zona abbiamo provato a cambiare il loro ritmo, hanno trovato comunque punti e il divario si è allargato".

Galatasaray Odeabank 87 - Dinamo Banco di Sardegna  69

Parziali: 18-13; 18-20; 21-16; 30-20.

Progressivi: 18-13; 36-33; 57-49; 87-69.

Galatasaray Odeabank Istanbul. Schilb 2, Micov 16, Dorsey 4, Edge, Arar, Lasme 15, Cantekin 2, Sanli, Guler 18, Jerrells 10, Koksal 9, Davis 11. All. Ergin Ataman.

Dinamo Banco di Sardegna. Petway 5, Mitchell 12, Logan 11, Formenti, Devecchi, Alexander 12, D’Ercole, Marconato, Sacchetti 2, Stipcevic 13, Varnado 14. All. Marco Calvani

 


© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA TÌROS