Golfo Aranci

Figari Jet ski a Golfo Aranci
Oggi finalissima e premiazioni

OLBIA. Il pubblico delle grandi occasioni  ha reso omaggio alla prima giornata del Figari Jet Ski International Championship  in scena a Golfo Aranci .Gara Internazionale, seconda tappa del Campionato Italiano.
Il Comune di Golfo Aranci ha creduto in un progetto vincente anche per l'edizione numero  cinque. Moto spettacolari, piloti entusiasti, un perfetto servizio di sicurezza affidato alla Capitaneria di Porto, alla Polizia di Stato su moto d'acqua  e ai commissari di gara.
 
Hotel al completo, attività commerciali vitalizzate: conciliare sport e promozione del territorio funziona e ripaga degli sforzi  compiuti sia dall'amministrazione comunale che da tutti coloro che, a vario titolo, si impegnano per la perfetta riuscita dell'evento, considerato da molti il miglior appuntamento del Campionato.
Una giornata perfetta  durante la quale al piacere  di uno spettacolo sportivo di altissimo livello  si  è aggiunta la bellezza  di una giornata in spiaggia con la concreta possibilità di avvicinare Campioni Internazionali.  
Dopo avere dedicato la mattina alle prove libere , utilissime per testare le moto, è cominciata la gara :  con le prime due Manche di Ski F3 e di Runabout F3. Si è corsa anche la prima Manche dell'Endurance.
 
Le moto della Runabout, con guida da seduti,  grazie ai piloti che le hanno condotte , hanno offerto spettacolo e adrenalina. La classifica fonale della Runabout F3 ha visto la vittoria di Michele Colasanto, della Radical Riders ASD, seguito dal compagno di squadra Pierpaolo Terreo  e dal Cagliaritano Nicola Cabras. A seguire : 4° Juri Tozzo: 5° Fabrizio Pepe; 6° Andrea Pazzini; 7°Gianluca Vignoli; 8° Fabio Messere; 9° Josef Bullo; 10° Stefano Castronovo; 11° Diego Sancho Sanciu.
 Nella  SkiF3,  sicuramente moto più faticose con guida in piedi ,  ha avuto la meglio  Andy Trasmondi del Team H2ORacing seguito da Gabriele Cavanna  del team FunJet e dalla agguerrita Marta Sorrentino, campionessa Internazionale, una delle poche donne  in gara.  
A seguire : 4° Daniele Piscaglia,;5° Giacomo Favarin; 6° Marco Trevisan; 7°Fabrizio Calzi; 8° Alberto Infante; 9° Roberto Abbagnara.


Nel pomeriggio dopo la pausa pranzo, si è ripreso  con le  due manche di Ski F2e  le due manche di Runabout F2.
 Spettacolare come sempre il Free Style. Esibizioni spettacolari per   Josef Bullo  che ha aperto  , seguito da Massimiliano Marzoli, capace di strappare applausi a scena aperta sulla sua Seadoo.  Gian Luca  Delli Rocioli, attualmente primo in classifica, ha stupito con la sua performance chiusa con una strepitosa Fontana. Nel Free Style Pro, spettacolo garantito da Campioni Italiani : Alberto Camerlengo, per lui è stata la prima di Campionato.
Paolo Guarducci, campione italiano  due anni fa,  abituato ad allenamenti sul lago, in mare ha sentito la differenza, nonostante tutto è riuscito ad offrire  ben 11  - 180° consecutivi, ( si tratta di una manovra in acqua particolarmente impegnativa, una sorta di capriola ). Eccellente l'esibizione  di   Juri Tiozzo,  pilota appassionato che non disdegna nessuna categoria. Roberto Mariani, pluricampione Italiano, ha coinvolto il pubblico con le sue evoluzioni.Unico al mondo a fare  figure particolarmente complesse e di altissimo livello,  uno fra i pochi atleti al mondo capace di regalare al pubblico figure uniche compres" Superman"  figura che mette in risalto tutte le qualità del piota.  
Nella Runabout F2 ha avuto la meglio :  Giuseppe Greco  del Team Motor Sport Acquabike Racing  Team, seguito dal pluri campione europei e  italiano Antonio D'Arma del Team Fun Jet. Terzo  il sardo Alessio Schintu, del Motor Sport Acquabke Racing
A seguire :  Antonio Ielasi; 5° Juri Tiozzo; 6°  Giorgio Viscione ; 7°  Emanuele Masala; 8° Fabrizio Pepe; 9° Stefano Castronovo ; 10° Raffaele Benini.
Nella Ski F2   la classifica ha visto primeggiare   il giovanissimo e talentuoso Andrea Guidi, Jet Fly aquabike, seguito da Ennio Dalmasso, Fun Jet, e da Mirco Iattarelli , GAS Jet Ladispoli.
A seguire : 4°  Nicola Piscaglia; 5° Marta Sorrentino ; 6° Daniele Piscaglia;7° Andy Trasmondi; 8° Giacomo Favarin; 9°  Massimo Cortesi, 10 °  Massimiliano Venezia.

Impegnativo l'Endurance, 45 minuti filati di fatica  in alto mare per i piloti  e i team che dalla spiaggia hanno seguito con trepidazione. Domani  la manche finale che designerà il vincitore.  Alex Indragoli ha coinvolto il pubblico di ogni età con il   Figarolo Paddle Festival  giunto alla   sua 2° edizione.  Con lui due record Man d'eccezione : dal super Campione Francesco Gambella, reduce dalla recente nuova e fortunata avventura in Messico a  Jacopo Bugatti, in procinto di partire per una avventura da record: percorrere oltre 240 km in mare, in piedi su una tavola da Sup (stand up paddle), munito solo di un remo .
Il programa

Oggi, domenica 5 Giugno, la volta delle gare delle classi Runabout F1 e Ski F1 e della manche finale dell'Endurance e del Freestyle. Premiazioni dalle ore 18,00

© Riproduzione non consentita senza l'autorizzazione della redazione
SIDDURA